4 concorsi scuola nel 2020, una task force per i PON, le ultime notizie dal MIUR

Saranno 70.000 i posti messi a concorso nei prossimi6 mesi, allorquando saranno banditi ben 4 concorsi, 2 nella scuola secondaria, uno ordinario per 25.000 posti e uno straordinario per 24.000 posti, inoltre ci sarà il bando del concorso ordinario per la scuola dell’infanzia e la primaria e quello per gli I.R.C.

Per il bando del concorso ordinario infanzia e primaria si stanno revisionando le tabelle dei titoli, per garantire una maggiore valutazione al servizio di insegnamento.
Mentre si vogliono i vincitori del concorso straordinario in cattedra già dal prossimo primo settembre.

Questa è una delle comunicazioni della Ministra Azzolina nel breve incontro avuto questa mattina a Viale Trastevere iniziato alle 8.05 e durato un’ oretta per impegni del Ministro.

Un’altra esigenza evidenziata dalla nuova Ministra nella sua breve comunicazione ai Sindacati deriva da una reiterata e annosa domanda della scuola reale, cioè la sburocratizzazione a tutti i livelli della Scuola , per Dirigenti Scolastici, Docenti e DSGA.

Dovremo però vedere come questa lodevole intenzione si traduca poi in realtà, anche perché l’attuale modello di scuola, pur autonomo, si fonda su un modello burocratico -centrico asfissiante come sa la stessa Ministra che proviene dal mondo della scuola, ricordiamo che l’Azzolina é un’insegnante.

La Ministra annuncia poi una task force per aiutare le scuole a fare progetti

la foto riprende una maestra in classe

Un’altra comunicazione molto attesa riguarda il DM per i posti di Quota Cento che lo scorso anno non furono assegnati, saranno assegnati agli aventi diritto con nomina giuridica 1.9.2019 ed economica 1.9.2020.

Un altro elemento della comunicazione della Ministra riguarda sempre il reclutamento degli insegnanti, in pratica la definizione di un nuovo sistema di abilitazione degli insegnanti italiani, ricordiamo che tempo fa l’On. Azzolina non ancora Ministra, aveva parlato di Laurea abilitante a numero chiuso, nella comunicazione ai sindacati ha parlato di un modello da condividere con tutta l’attuale maggioranza di governo e su questo ha già iniziato ad avere contatti per arrivare a una soluzione unica e condivisa.

Questi gli argomenti principali. L’incontro é stato interlocutorio e i Sindacati hanno fatto dichiarazioni o presentato memorie, e hanno chiesto di riprendere gli accordi del 19 e 20 dicembre con il Ministro Fioramonti in sede di conciliazione con la proposta di costituzione di tavoli tecnici su una serie di argomenti che sono stati poi resi noti con un comunicato sindacale congiunto che di seguito riassumiamo.

Tra le richieste sindacali il riperimento di fondi aggiuntivi per il rinnovo del contratto della Scuola facendo le opportune pressioni da parte della Ministra sul Mef, affrontare i problemmi legati al conseguimento dell’abitazione ( PAS), revisione ed eliminazione delle prove Invalsi dagli esami di Scuola secondaria di primo e secondo grado, rivedere in sede contrattuale il blocco quinquennale dei neo assunti imposto dal Decreto 126.

Il Ministro ha preso l’impegno di calendarizzare i tavoli tecnici richiesti dai sindacati.

Libero Tassella

Concorso scuola 2020

Ultime Notizie

InformazioneScuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click. A differenza d'altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.