Addio agli 80 Euro in busta paga, il governo studia una sostanziale modifica

A darne notizia è il quotidiano Il Messaggero che raccogliendo alcune indiscrezioni ha riportato la notizia sulle proprie pagine web. Gli 80 euro che hanno restituito un briciolo di dignità agli stipendi fermi ancora al 2006 potrebbero cambiare destinazione: non saranno più erogati così per come lo sono stati in questi mesi ma diventerebbero detrazione fiscale. Di seguito l’articolo de Il Messaggero.

Il bonus da 80 euro potrebbe cambiare forma e trasformarsi in detrazione, portando con sè un deciso alleggerimento della pressione fiscale.

LEGGE DI STABILITÀ: BONUS 80 EURO DA SPESA A DETRAZIONE Il Tesoro, a quanto si apprende, sarebbe pronto alla modifica da inserire in legge di stabilità.

Ad oggi i 10 miliardi di costo sono infatti classificati come prestazione sociale, una modalità che non fa scendere il peso del fisco e fa invece aumentare la spesa pubblica.

Il cambiamento presupporrebbe però una minima proporzionalità (si parla di pochi euro) del bonus in base al reddito.

SCATTI A SECONDA DEL REDDITO Il principio di proporzionalità della tassazione prevede inevitabilmente degli scatti a seconda del reddito, che quindi porterebbero il bonus a non essere più indistintamente uguale per tutti i lavoratori coinvolti (10 milioni), ma a variare di pochi euro, da 79 a 81 per esempio.

La trasformazione in sgravio avrebbe un effetto evidente sulla misura della pressione fiscale.

Ultime Notizie

Informazione Scuola, l'informazione della scuola libera. A differenza di altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *