SNALS – Nel tardo pomeriggio di ieri si è concluso al Miur un incontro con il seguente o.d.g.: assegnazione definitiva finanziamento MOF 2012/2013; retribuzione per lo svolgimento delle funzioni superiori; dematerializzazione e potenziamento sistema informativo; emanazione linee guida nazionali sul ricorso al mercato elettronico.

L’Amministrazione era rappresentata dal Direttore Generale delle Politiche finanziarie e del bilancio del Miur, dott. Marco Ugo Filisetti, nonché dai dott. Davoli, Pinneri. Al termine dell’incontro, le OO.SS. SNALS-CONFSAL, CISL-Scuola, UIL-Scuola e GILDA-UNAMS hanno sottoscritto l’Intesa 19 marzo 2013, avente per oggetto: “Assegnazione alle II.SS. del MOF per l’a.s. 2012/2013. (Intesa formato Acrobat)

La sottoscrizione di tale Intesa, che determina l’intero ammontare del MOF e la relativa assegnazione alle istituzioni scolastiche della somma complessiva di euro 924,04 milioni, al lordo dell’acconto già assegnato, ai sensi dell’intesa del 30 gennaio 2013, è stata possibile a seguito della sottoscrizione, presso l’ARAN, del CCNL 13/3/2013, relativo a: “Reperimento delle risorse da destinare per le finalità di cui all’art. 8, comma 14, del DL n. 78/2010”.

L’Intesa sottoscritta ieri è pienamente coerente ai contenuti dell’intesa 30 gennaio 2013, con la quale le parti hanno convenuto di assegnare un acconto sul MOF alle istituzioni scolastiche ed educative statali, nelle more del perfezionamento del CCNL sopra citato.È coerente, altresì, con i contenuti della specifica intesa 6 febbraio 2013, inerente i progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro l’emarginazione scolastica, ed assegna, su base regionale, proporzionalmente alla tabella approvata in tale intesa, la quota riferita a tali finalità, pari ad euro 42,6 milioni al lordo dell’acconto già determinato ai sensi della citata intesa.

Su pressante richiesta della delegazione SNALS-CONFSAL e delle delegazioni delle altre OO.SS., si è convenuto di fissare un ulteriore accordo, da attuarsi, indicativamente, entro l’11 aprile p.v., per destinare le economie relative all’a.s. 2011/2012, nonché quelle di tutti gli istituti contrattuali dell’intesa 19/3/2013, relativa l’a.s. 2012/2013.

Il Direttore Generale ha, inoltre, consegnato alle OO.SS. e brevemente illustrato, la nota n. 2775 del 19/3/2013, avente per oggetto: “Retribuzione ore eccedenti coordinatori territoriali di educazione fisica a.s. 2012/2013”.

Tale nota, applicativa dell’accordo 30 gennaio 2013, in relazione alla parte specifica che riguarda la remunerazione delle ore eccedenti prestate dai coordinatori provinciali di educazione fisica, nel richiamare che tali ore non possono eccedere il limite orario di 6 ore settimanali previste dall’art. 87, comma 3, del CCNL 29/11/2007, da aggiungere all’orario settimanale di lavoro di 36 ore che gli stessi devono effettuare, attiva, altresì, un monitoraggio, da parte degli Uffici Scolastici Regionali ed allega una specifica tabella che gli stessi dovranno trasmettere entro il 29 marzo 2013.

Gli UU.SS.RR. dovranno trasmettere un resoconto delle ore eccedenti effettivamente svolte dai coordinatori provinciali di educazione fisica delle propria regione, entro il mese di febbraio 2013, nonché una previsione delle ore eccedenti da svolgersi entro il 31 agosto 2013.

Il Direttore Generale Filisetti ha illustrato alle OO.SS., una bozza di nota avente per oggetto: “Corresponsione di trattamenti economici sostitutivi delle ferie non fruite dal personale docente ed ATA, (cd. monetizzazione delle ferie non fruite)”.

Vi anticipiamo che tale bozza di nota, detta disposizioni sia in relazione ai contenuti del DL 95/2012, entrato in vigore il 7 luglio 2012, sia ai contenuti dell’art. 1, comma 55, della legge 228/2012. Ciò sia per il personale docente a tempo indeterminato, sia con nomina annuale che con nomina fino al termine delle attività didattiche, nonché del personale ATA a tempo indeterminato, con nomina annuale e con nomina fino al 30 giugno, e per i supplenti brevi e saltuari (sia docenti che ATA).

In sostanza l’Amministrazione illustra tecnicamente e ragionieristicamente sia i contenuti del DL 95/2012, entrato in vigore il 7 luglio 2012, sia i contenuti dell’art. 1, comma 55, della legge 228/2012, in merito alla questione delle ferie.

La delegazione dello SNALS-CONFSAL e quella delle altre OO.SS. hanno vivamente contestato i contenuti della bozza di nota, riservandosi ogni possibile azione legale in caso di emanazione della stessa, e chiesto all’Amministrazione di soprassedere a tale atto, ritenuto errato e restrittivo nella impostazione di entrambe le norme di legge citate. In particolare, la nostra delegazione ha ribadito, ancora una volta, che la legge di stabilità contiene, all’art. 1, anche un comma 56 che recita testualmente “Le disposizioni di cui ai commi 54 e 55 non possono essere derogate dai contratti collettivi nazionali di lavoro. Le clausole contrattuali contrastanti sono disapplicate dal 1º settembre 2013”.

Si è convenuto di riprendere la discussione sulla circolare delle ferie in un apposito incontro che si terrà, presso la Direzione del Bilancio, nella mattinata del giorno 25 marzo p.v..

Share

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.791 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.