Come si otterrà l’abilitazione all’insegnamento nel 2022? Ecco le proposte

C’è gran fermento fra le forze politiche, ciascuna ha la propria ricetta per risolvere il problema del precariato nella scuola. Tutto passa dell’abilitazione all’insegnamento e poi inevitabilmente dal concorso ordinario per il ruolo.
La ricetta voluta dall’ex ministra dell’Istruzione Azzolina era semplice e lineare: titolo di studio, concorso ordinario biennale e quindi poi il ruolo.
La proposta della Lega è quella del sen. Pittoni che da anni spinge per la riesumazione dei PAS (Percorsi Abilitanti Speciali), una sorta di corso post universitario annuale o biennale, ancora non è chiaro, per conseguire l’abilitazione.
La ricetta del ministro Bianchi è un po’ diversa, introdurrebbe 60 CFU (al posto degli attuali 24) abilitanti da conseguire successivamente al conseguimento della laurea quinquennale (3+2).
Le ricette di Pittoni e di Bianchi passano inevitabilmente dal concorso ordinario per poi avere il ruolo.
I concorsi dovrebbero avere cadenza biennale e i posti messi a bando serviranno in parte per coprire i pensionamenti e in parte per combattere il precariato scolastico.

Ecco tutti i testi per prepararsi al concorso ordinario 2021 della scuola

Inscriviti al nostro canale Telegram e riceverai gli aggiornamenti in tempo reale.

https://t.me/informazionescuola

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui

Ultime Notizie

InformazioneScuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click. A differenza d'altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.