I tamponi sono stati di meno ma sale il tasso di positività rispetto a ieri e questo è un segno preoccupante

L’epidemia è fortissima. Tutti quelli che pensavano a una terza fase si devono rendere conto che non ci sarà alcuna soluzione di continuità tra seconda e terza ondata, allorquando i dati del contagio aumenteranno anche del 60% come hanno previsto gli esperti.
L’Italia, che non è riuscita a far calare i contagi con la sua variopinta strategia, ma solo a stabilizzare dati comunque alti andava chiusa e chiusa ai voli. Non è stato fatto. Malissimo. Ora con la variante inglese del Virus, isolata già da settembre ma comunicata solo adesso e che si è sviluppata nel Kent , si aggiunge problema a problema. Una forma più aggressiva di Covid del 50% e che si trasmette più velocemente
Già due casi a Roma una coppia e uno a Bari ma questa forma modificata e più aggressiva gira da settimane.

Io credo che ci sia una dose di grande irresponsabilità e cinismo in Italia a non aver chiuso tutto pari solo a quella di Jhonson in Gran Bretagna.

Ora sentire certi discorsi categorici sull’apertura delle scuole il 7 gennaio e di una compattezza del Governo su tale apertura assume un aspetto grottesco a tratti comico se la situazione non fosse in sé tragica.
Non sarà la compattezza o meno del Governo a stabilire l’apertura delle scuole di ogni ordine è grado in Italia ma la pandemia nella sua versione Cinese e Inglese.
Forse non si è capito che siamo sull’orlo di un nuovo lokdown totale?
Qualcuno lo vuol dire all’Azzolina, o aspettiamo che glielo dica Babbo Natale in risposta alla sua letterina? Forse ci risparmieremo il suo mantra dell’apertura delle scuole il 7 gennaio sulle TV a reti unificate in RAI, a Mediaset e da Cairo.

Libero Tassella SBC

Concorsi personale della scuola, TFA sostegno, le qualifiche e i test

Ultime Notizie

InformazioneScuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click. A differenza d'altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.