SBC: Aprite le scuole vogliamo studiare

Miracolosamente il Governo ha risolto tutti i problemi che lo hanno portato a chiudere le scuole secondarie di secondo grado, ora la scuola è più sicura che mai, anzi lo è sempre stata , i contagi sono scesi, il problema dei trasporti è stato brillantemente risolto.

Ora nell’approssimarsi del Natale i pullman e le metropolitane si sono miracolosamente svuotati, quindi il giorno 9 dicembre dopo la festa della Immacolata le scuole superiori saranno aperte fino alle vacanze di Natale, una prova generale per tutte le scuole prima dell’apertura a gennaio.

Così i giovani saranno contenti di ritrovarsi e stare tutti insieme, e in classe più si è e meglio è. Il virus , si sta al caldo, si riprendono i contatti sociali, le amicizie, nascono nuovi amori. Ogni tanto si aprirà la finestra per respirare aria buona.

La curva dei contagi sta scendendo, quindi che problema c’è. Scuole aperte e negozi aperti per creare il clima natalizio che spinge la gente a comprare, a comprare, a comprare. Nelle scuole di ogni ordine e grado si consiglia di fare l’ albero con le palline covid , il presepe e la recita natalizia in mscherina.

I nostri ragazzi devono stare a scuola finalmente potranno socializzare, fumare, farsi liberamente una canna nel cesso, tenere chiuse la scuola è inutile e arreca solo un danno irreparabile a una generazione di studenti, danno che non si recupererà più. L’ignoranza apre la strada al Covid, aprite le scuole e il virus scomparirà.

I docenti che vogliono le scuole chiuse sono solo una minoranza, sono dei fannulloni, dei pelandroni e dei fifoni, non vogliono lavorare, vogliono stare in pantofole al caldo, non vogliono rischiare, come se il Covid fosse pericoloso, prendano esempio dalle cassiere dei supermercati o dalle commesse dei negozi. E poi è mai possibile che i negozi sono aperti e le scuole debbano stare chiuse.
Quindi dal 9 dicembre tutti a scuola.

Libero Tassella ( SBC)

Concorsi personale scuola, TFA sostegno, le qualifiche e i test

Ultime Notizie

InformazioneScuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click. A differenza d'altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.