SBC: il Ministero senza regolamento non può modificare le sanzioni per le supplenze

Regolamento supplenze 2022/23 – Nella Bozza della nuova Ordinanza Ministeriale il Ministero dell’Istruzione intenderebbe introdurre pesanti sanzioni per i docenti supplenti che non accettino o abbandonino la supplenza annuale, su va dal divieto per un anno dal poter accettare supplenze annuali da GAE, GPS, al divieto per due anni in casi di abbandono, non prevedendo neppure il legittimo impedimento.

Per SBC il MI non può modificare con un O.M. le norme riguardanti le sanzioni in assenza di un nuovo Regolamento delle Supplenze

Nella gerarchia delle norme il Decreto ministeriale (Regolamento sulle supplenze) occupa il quarto livello.

L’Ordinanza ministeriale il quinto.

È chiaro come che con l’OM non si possa modificare il DM. Nel 2020 l’OM 60 sulle GPS non modificò il DM 2007 e non può modificarlo l’emanando OM in merito alle sanzioni per chi non accetta o abbandona la supplenza.

È infine il caso di ricordare che la procedura di approvazione del DM è più complessa di quella prevista per l’OM.

Nel primo caso il ministro chiede il parere al Consiglio di Stato e fa la comunicazione preventiva al Presidente del Consiglio.

Nel caso dell’OM non sono previsti tali adempimenti.

Pertanto il MI rispetti la gerarchia delle norme, ritiri la proposta delle nuove sanzioni e per quanto riguarda le sanzioni per chi non accetta o lascia una supplenza sia ripristinato integralmente il contenuto dell’art. 8 del vigente Regolamento delle Supplenze.

Libero Tassella SBC

Ecco tutti i testi per prepararsi al concorso straordinario 2022 della scuola

Inscriviti al nostro canale Telegram e riceverai gli aggiornamenti in tempo reale.

https://t.me/informazionescuola

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.
Seguiteci anche su Twitter

Ultime Notizie

InformazioneScuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click. A differenza d'altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.