SBC: Le scuole vanno chiuse per due mesi, si pensi a programmare il ritorno in presenza per il prossimo anno

Le scuole vanno chiuse in ogni ordine e grado almeno per i mesi di marzo e aprile, che saranno i mesi della terza ondata.

Questa è la richiesta del gruppo SBC scuola bene comune al governo Draghi.

Non bastano le misure differenziate che ha intenzione di adottare il Governo con il prossimo DPCM previsto per oggi primo marzo.

Non fa eccezione la scuola dell’infanzia per i rischi di diffusione del virus ora molto più aggressivo rispetto al passato nonché i progetti che vedono coinvolti i soggetti più deboli, disabili e bes, collegati alla classe in DAD ma ingiustamente ghettizzati in presenza ed esposti al contagio unitamente agli insegnanti di sostegno.

Intanto si chiede una copertura vaccinale della popolazione anche con una sola dose per tutta la popolazione dai 16 anni in poi.

A livello strutturale per garantire un nuovo anno scolastico, che sarà ancora problematico e ancora in emergenza ma che questa volta vorremmo in presenza, ,bisogna che il Governo:

1) Riduca il numero degli alunni nelle classi in sede di organico di fatto, visto che il Governo precedente non l’ha previsto in sede di organico di diritto..

2) Che trovi spazi necessari e sufficientemente adeguati per la didattica in presenza.

3) Che doti tutte le scuole di adeguati sistemi di ricambio d’aria nelle aule senza ricorrere all’apertura di porte e finestre..

4) Che doti tutte le scuole di sistemi sanitari per monitorare i contagi all’interno delle scuole, prevedendo per reti di scuole personale sanitario a disposizione.

5) Che si costruiscono sinergie tra Scuola- Sanità – Trasporti che fin ad ora sono mancati.

6) Che si adottino linee comuni su tutto il territorio nazionale.

7) Che si utilizzino a livello comunale i percettori di reddito di cittadinanza con funzione di supporto dei collaboratori scolastici per evitare assembramenti all’ingresso degli edifici scolastici, nelle pertinenze degli stessi e nei corridoi.

Libero Tassella SBC

Ultime Notizie

InformazioneScuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click. A differenza d'altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.