SBC: sciopero 6 maggio, bisogna revocarlo, intempestivo, divisivo e controproducente

Sciopero – L’Anief di Pacifico, i Cobas e gli Unicobas , l’USB e altre sigle molto minoritarie nella scuola, revochino lo sciopero di venerdì 6, gli scioperi non si improvvisano e seguono un’ informazione, una piattaforma condivisa, una proposta alternativa, una nobilitazione, non serve dire solo no, e non si trasforma il periodico sciopero contro l’invalsi dei Cobas scuola in uno sciopero contro il DL 36, ora pubblicato in GU e che si avvia all’esame del Senato.

Uno sciopero dell’1,5% della categoria o forse meno non serve a niente e a nessuno, se non al Governo per utilizzarlo contro le lavoratrici e i lavoratori della scuola, un siffatto sciopero danneggia e demoralizza gli insegnanti che già sono poco propensi a mobilitarsi, a lottare, a manifestare e a scioperare.

Non vince chi arriva prima a dichiarare lo sciopero della categoria, ma chi riesce a costruire i presupposti per uno sciopero partecipato.
.
Va costruito un percorso unitario, per una lotta unitaria, questo chiedono i docenti e gli ATA.

Se si vuole fare un piacere al Governo sul Decreto reclutamento e formazione o sul contratto di lavoro , si accomodino pure , ma senza di noi.
Ai sindacati dello “sciopero ergo sum” , noi diciamo: noi non ci stiamo.

Libero Tassella SBC

Ecco tutti i testi per prepararsi al concorso ordinario 2022 della scuola

Inscriviti al nostro canale Telegram e riceverai gli aggiornamenti in tempo reale.

https://t.me/informazionescuola

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.
Seguiteci anche su Twitter

Ultime Notizie

InformazioneScuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click. A differenza d'altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.