SOSTEGNO – Dalla disabilità all’inclusione scolastica

Cosa si intende per disabilità?

Per disabilità si intende l’incapacità di svolgere in modo autonomo tutte quelle funzioni che sono alla base delle attività della vita quotidiana (alimentarsi, lavarsi, vestirsi, spostarsi, camminare, utilizzare i servizi igienici). E’ la condizione personale permanente di chi  ha una ridotta capacità d’interazione con l’ambiente sociale rispetto a ciò che è considerata la norma, pertanto è meno autonomo nello svolgere le attività quotidiane e spesso in condizioni di svantaggio nel partecipare alla vita sociale.

Disabilità e scuola

Di importanza fondamentale è la Legge quadro sull’handicap n.104 emanata nel 1992 che evidenzia come un alunno con disabilità deve essere integrato nella scuola di tutti, il concetto di integrazione è stato “superato” con la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità è stata adottata dall’Assemblea Generale dell’ONU nel dicembre del 2006 che promuove, protegge e garantisce il pieno ed uguale godimento di tutti i diritti umani e di tutte le libertà fondamentali da parte delle persone con disabilità, e promuovere il rispetto per la loro intrinseca dignità. Viene introdotto il principio dell’inclusione valorizzando le potenzialità di sciascun allievo.

Il nuovo documento dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’I.C.F. (International Classification of Functioning, Disability and Health) sottolinea la fondamentale importanza che possiede la scuola nell’attuare una serie di interventi che realizzino il “progetto di vita” di ogni alunno diversamente abile frequentante l’Istituto.

Ultime Notizie

Informazione Scuola, l'informazione della scuola libera. A differenza di altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *