Supplenze brevi – Sdoppiare le classi è illegittimo, però accade sempre, cosa fare?

Teoricamente è illegittimo, praticamente accade quotidianamente in tutte le scuole del Paese. La Gilda degli Insegnanti però ci tiene a ribadirlo con un comunicato ai propri iscritti e invita a richiedere sempre un ordine di servizio scritto perchè deve essere il dirigente poi ad assumersi le responsabilità. Il comunicato lo riportiamo qui di seguito.

Per completezza di invormazione invitiamo a leggere anche: Supplenze brevi: e’ illegittimo dividere le classi e sdoppiare le compresenze!

 

Pervengono a questa O.S. numerose segnalazioni e richieste di chiarimento in merito alla prassi deteriore di frazionare le classi, distribuendo gli alunni in altre classi, in caso di assenza dell’insegnante titolare.Si tratta di una scelta ILLEGITTIMA che preclude agli allievi la possibilità di fruire pienamente del diritto all’istruzione e che, per questo motivo, dovrebbe essere giustificata da causa eccezionale ed irreparabile.Molti dirigenti scolastici stanno adottando con eccessiva disinvoltura questa soluzione organizzativa che:non è prevista da alcun regolamento;se pur in via temporanea, di fatto, modifica l’organico e costituisce delle pluriclassi senza alcuna autorizzazione;configura profili che potrebbero risultare penalmente perseguibili con riferimento all’art. 340 del Codice Penale in materia di interruzione di un pubblico servizio;si presta a determinare eventuali infrazioni delle norme sulla sicurezza con riferimento al numero massimo degli alunni per classe, di cui al DPR 81/2009, e alla superficie delle aule in rapporto al numero delle persone che vi soggiornano, di cui al DM del 18/12/1975 in materia di norme tecniche aggiornate relative all’edilizia scolastica.Il MIUR, con la nota 9839 dell’ 8/11/2010 , ha ribadito l’obbligo di provvedere alla sostituzione dei docenti e ha ricordato che i Dirigenti Scolastici possono disporre supplenze anche per un solo giorno al fine di ” assicurare il prioritario obiettivo del diritto allo studio”.NEL CASO DI DIVISIONE DELLE CLASSI È BENE CHE I DOCENTI RICHIEDANO UN ORDINE DI SERVIZIO SCRITTO PERCHÉ SIA IL DIRIGENTE AD ASSUMERSI LA RESPONSABILITÀ DI QUESTA SCELTA. SE TRATTASI DI PRASSI USUALE CONSIGLIAMO DI CONTATTARE LE NOSTRE SEDI DI MILANO E DI MONZA.

Ultime Notizie

Informazione Scuola, l'informazione della scuola libera. A differenza di altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *