Ucraina: Fonaddsm-Andis, la scuola italiana farà la sua parte

La scuola italiana saprà fare la sua parte

Il Forum delle Associazioni professionali dei Docenti e dei Dirigenti scolastici

– condanna fermamente l’intervento delle truppe russe in Ucraina, in quanto viola la libertà di uno Stato sovrano e costituisce una minaccia concreta alla sicurezza e alla stabilità del mondo intero;

– esprime sentimenti di profonda vicinanza e solidarietà alla popolazione ucraina così duramente provata;

– aderisce alle iniziative umanitarie in favore delle famiglie ucraine assediate o in fuga dalla guerra;

– confida che le istituzioni scolastiche sappiano essere luoghi di accoglienza, di solidarietà e di inclusione per tutti quei bambini e quei ragazzi che raggiungeranno il nostro Paese;

– invita il personale scolastico, i Consigli di Istituto e le famiglie degli alunni a mettere in campo tutte le possibili azioni di aiuto e di sostegno psicologico, pedagogico e didattico a favore dei minori che saranno inseriti nelle nostre scuole, con la speranza che essi possano al più presto venir fuori dai traumi e dallo smarrimento vissuti in questi ultimi giorni;

– fa appello ai docenti italiani perchè nelle prossime settimane si continui a mettere al centro dell’azione didattica i temi dell’art. 11 della Costituzione, della pace, della convivenza e della democrazia.

Il Coordinatore del FONADDS Carlo Di Michele

ADI-AIMC–ANDIS – CIDI–DIESSE–DISAL–FINSM – IRASE– IRSEF/IRFED – MCE – LEGAMBIENTE scuola e formazione – UCIIM

Ecco tutti i testi per prepararsi al concorso ordinario 2022 della scuola

Inscriviti al nostro canale Telegram e riceverai gli aggiornamenti in tempo reale.

https://t.me/informazionescuola

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.
Seguiteci anche su Twitter

Ultime Notizie

InformazioneScuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click. A differenza d'altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.