Home ATA Aggiornamento Graduatorie ATA, punteggio e titoli

Aggiornamento Graduatorie ATA, punteggio e titoli

Aggiornamento delle graduatorie ATA, ecco come aumentare il punteggio

Posti a disposizione del personale ATA

L’aggiornamento delle graduatorie di istituto del personale ATA è previsto nel 2024.

Le graduatorie ATA (Amministrativi, Tecnici e Ausiliari) sono liste di candidati che vengono redatte periodicamente dalle scuole per il conferimento di supplenze temporanee o per l’assunzione a tempo indeterminato.

Aggiornamento delle graduatorie ATA 2024

Le graduatorie vengono redatte sulla base dei titoli e dei punti maturati dai candidati, che possono essere titoli di studio: diplomi, lauree, master e altri titoli di studio riconosciuti dallo Stato.
Servizio prestato: anni di servizio prestato presso istituti scolastici, sia come supplente che come personale a tempo indeterminato.
Altri titoli, ma di volta in volta vengono stabiliti dalla tabella valutazione titoli, possono comunque essere: corsi di formazione, partecipazione a concorsi pubblici, etc.

I candidati vengono classificati in base alla somma dei punti maturati e vengono inseriti in graduatoria in ordine decrescente. Quando una scuola ha bisogno di una supplenza temporanea, può ricorrere alle graduatorie ATA per selezionare il candidato più idoneo.

Le graduatorie ATA sono suddivise in due diverse categorie

Graduatorie di Istituto: valide solo per una specifica scuola o istituto.

Graduatorie Provinciali: valide per tutte le scuole di una determinata provincia, Graduatorie 24 mesi ad esaurimento.

Le graduatorie ATA vengono aggiornate ogni tre anni e i candidati possono presentare domanda di inserimento o di aggiornamento dei titoli posseduti. Per presentare domanda, è necessario seguire le procedure pubblicate dal Ministero dell’Istruzione o dall’Ufficio Scolastico Regionale competente.

Essere inseriti in graduatoria di istituto ATA non garantisce l’assunzione a tempo indeterminato, ma solo la possibilità di essere chiamati per sostituire personale assente per malattia, maternità o altri motivi. Tuttavia, se un candidato viene chiamato per almeno 36 mesi consecutivi, ha diritto a partecipare al concorso per soli titoli, con cadenza annuale, e quindi all’inserimento alla graduatoria provinciale ad esaurimento e all’assunzione a tempo indeterminato.

In conclusione, le graduatorie ATA rappresentano un’opportunità per coloro che vogliono lavorare come personale amministrativo, tecnico o ausiliario presso le scuole. Essere inseriti in graduatoria di terza fascia di istituto non garantisce l’assunzione a tempo indeterminato, ma offre la possibilità di essere chiamati per sostituire personale assente e, con il tempo, di ottenere il ruolo grazie al servizio maturato e ad i titoli acquisiti che consentono di scalare le graduatorie.

Consigli ai nostri lettori

Libri scontati per prepararsi ai concorsi

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Seguici su Tik Tok.

Iscriviti alla nostra pagina Facebook.

Seguiteci anche su Twitter

Exit mobile version