Home Lettere in Redazione Altra mazzata sul cedolino di maggio 2018

Altra mazzata sul cedolino di maggio 2018

Arriva l'aumento dello stipendio di 175 euro mensile, ma non per tutte le categorie

Altro che arretrati, molti lettori ci segnalano trattenute da panico sul cedolino di maggio 2018. Ettore, lettore di InformazioneScuola, ci ha mostrato la sua busta paga di maggio, NoiPa ha trattenuto circa 600 Euro, sembra da una prima lettura che si tratti del bonus di 80 Euro decurtato in un’unica soluzione.

Cedolino di maggio 2018 di soli 900 Euro

Ettore scrive: “Gentile Redazione, come la stragrande maggioranza dei dipendenti della scuola attendevo con ansia gli arretrati. E’ vero sono pochi, ma per chi come noi ormai è abituato a vivere con poco e talvolta perfino al limite della povertà i 300 Euro sarebbero serviti per affrontare qualche piccola spesa extra. Invece mi ritrovo a fare i conti con un cedolino dello stipendio del mese di maggio poverissimo. Di poco più di 900 Euro. Una vergogna.

Se 300 Euro in più servivano ad affrontare qualche piccola spesa, figuriamoci il danno che hanno fatto oltre 600 Euro in meno. Oggi proverò a chiamare l’Ufficio Territoriale del Tesoro nella speranza di avere delle risposte ed eventualmente capire il motivo della trattenuta in un’unica soluzione del bonus di 80 Euro visto che non ho altri redditi se non quelli strettamente legati allo stipendio.

Non vi nascondo che mi ero collegato a NoiPa con la speranza di trovare qualche euro in più. Leggere l’importo mi ha provocato una sensazione di impotenza e di sconforto indescrivibile. Con mio stipendio oltre a provvedere per la mia famiglia, pago anche l’affitto”.

Purtroppo Ettore non è il solo ad aver ricevuto una brutta brutta notizia con il cedolino NoiPa di maggio 2018, altri hanno subito tagli più o meno intorno ai 100 Euro, questo lascia intendere che il nuovo governo M5S e Lega dovranno tenerne conto ed intervenire proprio sugli stipendi dei docenti, ormai ridotti all’osso e privati della dignità.

Exit mobile version