Il giorno 9 maggio 2013 alle ore 15:00 presso il MIUR si è svolto il programmato incontro tra i rappresentanti dell’Amministrazione e le Organizzazioni Sindacali rappresentative del comparto Scuola.
All’ordine del giorno il personale ATA ed in particolare:
– Dimensionamento della rete scolastica;
– Organico ATA;
– Posizioni economiche;
– Richiesta autorizzazione nomine in ruolo personale ATA;
– Gestione nomine fino ad avente diritto personale ATA;

Dimensionamento rete scolastica
I rappresentanti del Ministero hanno fornito i dati relativi al dimensionamento della rete scolastica. Si tratta comunque di dati ancora provvisori. Rispetto all’anno scolastico 2012/2013, per il prossimo anno funzioneranno complessivamente 8646 autonomie scolastiche, 482 in meno e precisamente:
Circoli didattici – 283 Scuole medie – 183
Istituti comprensivi + 99 Istituti 2° ciclo – 117
Tra le scuole funzionanti, ben 552 sono sottodimensionate.

 

Organico ATA
La delegazione GILDA/UNAMS ha evedenziato la necessità di individuare parametri diversi dagli attuali per l’assegnazione dei posti alle Scuole, sicuramente il solo riferimento agli alunni è da superare:
– per i collaboratori scolastici bisognerebbe fare riferimento al numero delle classi, ai plessi, alla presenza di disabili ed all’ordine di scuola;
– per gli assistenti amministrativi al numero del personale in organico ed all’ordine di scuola;
– per gli assistenti tecnici il riferimento di calcolo è alle classi ed all’utilizzo dei laboratori; bisognerà prevedere la presenza dell’assistente tecnico nelle Scuole di ogni ordine e grado per consentire l’uso delle tecnologie di cui ogni istituzione scolastica negli anni si è dotata;
L’amministrazione ha proposto di mantenere in vita i criteri di calcolo utilizzati per il corrente anno scolastico, dal momento che una modifica richiederebbe tempi lunghi dovendo predisporre un nuovo DPR e sicuramente non ci sarebbero i tempi per avvalersi di tali nuovi criteri già dal prossimo anno scolastico 20013/2014.
Tutte le OO.SS. hanno rappresentato la necessità di attivare da subito un tavolo per arrivare alla emanazione del nuovo DPR pur consapevoli che per il prossimo anno bisognerà utilizzare i vecchi parametri di calcolo.
Le OO.SS. hanno chiesto di avere conoscenza degli organici del corrente anno scolastico prima di proseguire la discussione.
I rappresentanti del MIUR si sono impegnati a fornire i dati richiesti e l’ incontro è stato aggiornato a mercoledì 15 maggio 2013 alle ore 16:00.

Posizioni economiche pers. ATA
L’Amm.ne ha consegnato alle OO.SS. una nota del MEF – RGS, di risposta alla Funzione Pubblica, in merito alla certificazione degli accordi riguardanti l’attribuzione delle posizioni economiche – I e II -al personale ATA.
Secondo quanto espresso dalla RGS, al personale assistente amministrativo beneficiario di posizione economica che sostituisca il DSGA, non spetterebbe il compenso previsto per lo svolgimento di funzioni superiori.
A ciò si aggiunga che, sempre secondo quanto sostenuto dalla RGS, i compensi corrisposti al personale appartenente alle aree A e B, a seguito dell’Ipotesi di accordo del 2011, contravverrebbero, “per sopravvenute disposizioni legislative di razionalizzazione e di contenimento della spesa pubblica” al quadro normativo vigente al momento della stipula dell’accordo medesimo. Ciò significherebbe l’avvio di una procedura di recupero da parte delle RTS, di quanto sinora corrisposto ai soggetti interessati.
Rispetto a questa posizione del MEF, tutte le OO.SS. hanno manifestato chiaramente il proprio dissenso, affermando che le posizioni economiche derivano da una specifica norma contrattuale, la cui copertura economica proviene da risorse proprie, ben definite ed appositamente finalizzate alla valorizzazione del personale, mediante appunto l’attribuzione di più complesse mansioni e lo svolgimento di compiti di particolare responsabilità.
Non di minore rilevanza e gravità, risulta il fatto che, in questi anni, il personale coinvolto ha regolarmente svolto gli incarichi conferiti. Conseguentemente, laddove non vi fosse una soluzione, anche di tipo politico al problema, le OO.SS. intraprenderanno con forza ogni azione legale intesa a salvaguardare i diritti dei lavoratori.

Nomine in ruolo personale ATA per l’ anno scolastico 2012/2013
L’amministrazione ha comunicato che non è ancora pervenuta l’autorizzazione da parte degli organi competenti alla nomina in ruolo del contingente ATA, autorizzazione più volte sollecitata.
E’ stato assicurato che il MIUR ha fornito tutti i dati richiesti per cui si ritiene che tutto possa evolvere al meglio in tempi ragionevoli. I rappresentanti delle OO.SS. hanno stigmatizzato il comportamento del Ministero del tesoro ed hanno invitato i rappresentanti del MIUR a reiterare la richiesta di sollecito coinvolgendo direttamente il nuovo Ministro.

Gestione delle nomine fino all’avente diritto personale ATA
Le OOSS hanno richiesto ancora una volta di dare soluzione alla questione delle nomine del personale ATA effettuate fino all’avente diritto visto che ormai siamo alla fine dell’anno scolastico e sicuramente non potrà essere data attuazione alla normativa dei docenti inidonei che, di fatto, ha costituito la motivazione di dette nomine. L’amministrazione si è impegnata a risolvere nel migliore dei modi la questione anche per non danneggiare i lavoratori interessati.
La delegazione F. GILDA-UNAMS

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.793 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.