Home Scuola Azzolina: perchè non è mai stata attivata la funzione delega per fare...

Azzolina: perchè non è mai stata attivata la funzione delega per fare la domanda di mobilità?

Ministro azzolina

In un video in diretta su Facebook la ministra Azzolina ha voluto fare chiarezza su alcune questioni che nei giorni scorsi – forse perchè montate ad arte – avevano sollevato polemiche prive di fondamento o addirittura alcune richieste avrebbero compromesso lo stesso inizio del prossimo anno scolastico facendo saltare anche le immissioni in ruolo programmate, come l’assurda richiesta di bloccare la mobilità 2020/21.

La ministra ha evidenziato che ha accolto le richieste delle sigle sindacali di spostare più avanti le domande della mobilità, ma oltre alle date stabilite, non si può più andare perchè altrimenti non si rispettano i tempi. La ministra ha evidenziato che non se l’è sentita di bloccare migliaia di famiglie che hanno diritto di avvicinarsi alle famiglie o ritornare a casa, ma non solo, si bloccavano anche le assegnazioni provvisorie.

La funzione delega nascosta a tutti

Le domande si faranno online e non è necessariamente bisogna spostarsi da casa. La ministra ha anche evidenziato che dal prossimo anno la domanda di mobilità va semplificata e su questo devono essere d’accordo anche i sindacati.

Per facilitare la compilazione il Ministero si sta attivando con dei tutorial e degli Help Desk, ma la cosa paradossale – sottolinea ancora la ministra – è che il sistema ha da sempre una funzione, la Funzione Delega, si trova nel menu “Funzione di Servizio”, ma non è mai stata utilizzata.

Tale funzione permetterà al docente o al personale ATA di delegare il proprio sindacalista di fiducia a compilarle la domanda di mobilità. Una funzione utilissima, la stessa ministra si è domandata come mai il personale della scuola non sia mai stato informato di tale possibilità.

E dire – aggiungiamo noi – che è davvero utile specie per chi ha una tessera sindacale, tale funzione permetterà di fare la domanda da casa senza dover per forza uscire e recarsi in una sede sindacale e allo stesso tempo chiedere l’assistenza dal proprio sindacalista di fiducia.

Il video completo della diretta

Exit mobile version