Cedolino NoiPA gennaio 2020, quando sarà online?

NOIPA: il cedolino di settembre 2017 è pronto, ma ancora manca il comunicato

NoiPA pubblicherà il cedolino di gennaio 2020 dopo la giornata del 15 del primo mese dell’anno.

Molti dipendenti della PA lo attendono per verificare le trattenute sullo stipendio di gennaio 2020. Se è vero che molti si ritrovano in busta circa 100 Euro in più per effetto delle mancate trattenute IRPEF regionali e comunali, è altrettanto vero che molti docenti ed ATA hanno registrato un ammanco di circa 80 Euro.

L’anteprima dell’importo è visibile nella sezione self-service del portale NoiPA. I dipendenti della scuola vi accedono attraverso la SPID (Identità digitale n.d.r.) oppure con le credenziali classiche, nome utente che è il codice fiscale e la password.

Il dipendente della scuola può registrarsi a NoiPA nel momento nel quale firma il primo contratto, anche di una supplenza breve.

NoiPA: anteprima dell’importo dello stipendio di gennaio 2020

noipa ecco come vedere l'importo del cedolino

Se grazie alla funzione contenuta nell’area self-service di NoiPA si ha la possibilità di verificare in anticipo l’importo esatto di quel che sarà lo stipendio del mese, per verificare le eventuali trattenute e le varie voci che compongono la busta paga occorre attendere la pubblicazione del cedolino.

Solo in questo caso i dipendenti della scuola, ma anche gli altri amministrati da NoiPA, possono capire il motivo dell’importo dello stipendio.

Risulta incomprensibile come mai nel mese di gennaio quando non sono previste trattenute IRPEF alcuni dipendenti abbiano uno stipendio addirittura inferiore di quello rispetto ai mesi precedenti.

La risposta si potrà avere solo dopo la pubblicazione del cedolino NoiPA di gennaio 2020, non resta che atterla con pazienza.

Leggere la busta paga, i dettagli