Press "Enter" to skip to content

Concorso scuola primaria: una marea di bocciati

Share

Il concorso per la scuola primaria della regione Sicilia ha registrato una percentuale di bocciati vertiginosa, quasi il 90% di candidati non lo ha superato. Lo scritto si è rivelato un ostacolo insormontabile.

Concorso scuola primaria in Sicilia: bocciati il 90% dei candidati

Da più parti, da Nord a Sud, i concorrenti  hanno denunciato come l’organizzazione del concorso della scuola non fosse proprio così efficiente come invece sostenevano politici, governanti e media. La prova scritta da fare al computer in alcune regione ha visto persino lo scambio delle prove e addirittura le graduatorie di merito sono zeppe di errori.

Insomma il solito pasticcio all’italiana dova da un lato si vogliono fare le cose per bene, dall’altro ricompensano i commissari, quasi costretti ad accettare l’incarico, con pochi spiccioli e non si tiene conto dell’organizzazione pratica. Pare che molte sale avessero pure i PC mal funzionanti.

I numeri del concorso delle regione Sicilia, ma non è il record

I concorrenti per la scuola primaria che hanno affrontato lo scritto in Sicilia erano 6.300 di questi sono passati all’orale in 730, poco più del 11%, la regione che invece ha superato il 90% di bocciati è la regione Marche posizionandosi al primo posto, la regione che invece  ha registrato solo il 50% di bocciature è il Veneto.

Che fine faranno i bocciati? Rientreranno tutti nella fase transitoria del ministro Valeria Fedeli, del resto i bocciati al concorso della scuola sono in cattedra, mediamente, da oltre 10 anni e contribuiscono a tenere in piedi il sistema scuola in Italia.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.