Home Scuola Ministero dell'Istruzione Dopo la circolare, il MIUR emana una nota di chiarimenti rivolta al...

Dopo la circolare, il MIUR emana una nota di chiarimenti rivolta al personale inidoneo

La circolare n. 13000 del 3 dicembre 2013 il ministero aveva suscitato qualche confusione, per fare chiarezza il MIUR ha emanato la nota 13220 del 6 dicembre.

Nel dettaglio la nota precisa che:

  •     coloro che, già inidonei all’entrata in vigore della nuova legge, optano per la mobilità per altra amministrazione (domanda allegato B), nelle more rimangono in servizio nella scuola attuale;
  •     le altre attività per le quali si può essere utilizzati, come previsto dall’art. 7 sempre della legge n. 128/13, ovvero di supporto ad attività di prevenzione della dispersione scolastica, attività culturali e di supporto alla didattica, sono attività eventualmente “aggiuntive” rispetto a quelle attualmente svolte e per le quali si può essere utilizzati (e non sostitutive). Quindi rimane valido il Ccni del giugno 2008 (sulle modalità di utilizzo del personale docente inidoneo) e queste altre attività sono, dunque, a richiesta degli interessati;
  •     nei confronti di chi dovesse essere dichiarato inidoneo tra la data di entrata in vigore della legge (8/11/2013) ed il 31/12/2013, si applica sempre il comma 7 dell’art. 15 della legge, ovvero si è trattati alla stregua di chi era già inidoneo alla data della nuova legge. Farà domanda, optando per le due possibilità (modello A oppure B) o entro il 15 dicembre oppure, comunque, entro 30 gg dalla nuova certificazione di inidoneità.

Scarica la nota

Exit mobile version