Il CDS rispedisce gli ITP in III fascia

Ultime Notizie

InformazioneScuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click. A differenza d'altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.

4 Risposte

  1. Maria ha detto:

    Questa sentenza fa stato tra le parti e riguarda questi ricorrenti e appellanti.

  2. Michelangelo ha detto:

    Salve, attenzione piccolo aggiornamento. Il Consiglio di Stato ammette i docenti ricorsisti ITP che hanno prodotto passato ricorso al Consiglio di Stato alle procedure concorsuali.
    Il Consiglio di Stato, con sentenza n. 05751/2018, si è espresso in merito al ricorso presentato da un gruppo di ITP che hanno chiesto di partecipare al concorso riservato agli abilitati della scuola secondaria di primo e secondo grado (previsto dal D.lgs. n. 59/2017).
    TAR LAZIO
    o Regionale per il Lazio (Sezione
    Terza), con sentenza breve n. 06556/2018, ha respinto il ricorso del succitato gruppo di insegnanti tecnico-pratici che chiedono di partecipare al concorso riservato, pur in assenza del requisito richiesto, ossia l’abilitazione all’insegnamento.

    Ammissione ricorrenti al Concorso
    Il Consiglio di Stato ha ribaltato la sentenza del TAR Lazio, permettendo quindi la partecipazione al concorso dei docenti in questione, in attesa della camera di consiglio che si riunirà il 20 settembre prossimo.

    Motivazioni decreto Consiglio di Stato
    Il Consiglio di Stato, nelle motivazioni, ha richiamato la recente sentenza della Sezione, la n. 3544 dell’11/06/2018, avente per oggetto proprio gli ITP.
    a predetta sentenza ha affermato il principio secondo cui, in via transitoria, deve essere data la possibilità di partecipare ai concorsi a cattedre, che richiedono come requisito l’abilitazione, anche a coloro i quali ne siano sprovvisti (fermo restando il possesso del titolo di studio richiesto), almeno fino a quando non sia data, almeno astrattamente, l’opportunità di conseguire l’abilitazione in via ordinaria o tramite un percorso aperto a tutti gli aspiranti, senza necessità di un precedente periodo di precariato.

    Pertanto, considerato che gli ITP non hanno mai avuto la possibilità di intraprendere un percorso abilitante “ordinario”, gli stessi devono poter partecipare al concorso.

    Sulla base di quanto detto sopra, il Consiglio di Stato ha riformato la sentenza del TAR Lazio, ammettendo con riserva al concorso gli ITP ricorrenti, in attesa della sentenza di merito.

  3. Patrizia ha detto:

    Ma allora non viene applicata a tutti gli ITP inseriti in II fascia!
    Cosa succede agli ITP che hanno già una sentenza del Tar che gli inserisci a pieno titolo in II Fascia?

  4. Michelangelo ha detto:

    Ciao Patrizia, non te ne fai niente con la sentenza del TAR che ti inserisce in II fascia in quanto il Consiglio di Stato lo ha rigettato. Però se hai precedentemente prodotto ricorso al TAR per la fase transitoria ora puoi rinnovare il ricorso al Consiglio di Stato che ha accolto i diplomati ITP a una successiva fase transitoria riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.