Il ministro Azzolina: Salvini non sa distinguere una tesi di laurea da una relazione, vada a studiare

onorevole azzolina

Nuova polemica, inutile, nei confronti del ministro Azzolina. Per il mittente, sempre lo stesso, questa volta avrebbe copiato la tesi di laurea che tesi di laurea non è, ma si tratta di una semplice relazione finale del tirocinio del corso di specializzazione per il sostegno che ha superato brillantemente a Pisa.

Alle polemiche che oggi hanno tenuto banco sui media e sui social ha risposto da Cracovia il Ministro: “Non fatevi prendere in giro, non é né una tesi di laurea, né un plagio. Ho sentito tantissime sciocchezze in queste ore, d’altra parte non mi stupisce che Salvini non sappia distinguere una tesi di laurea da una relazione di fine tirocinio Ssis (scuola di specializzazione all’insegnamento secondario). Non ha mai studiato in vita sua e sarebbe strano se le distinguesse”

Ancora una volta tali polemiche sono state sollevate dal presidente di commissione prof. Arcangeli, proprio quello che l’aveva promossa e certificato il superamento del concorso a Dirigente Scolastico

Proprio dopo la promozione della candidata Azzolina il presidente della commissione Arcangeli ha intrapreso una guerra personale verso l’attuale ministro. Lo stesso giorno dell’esame si era lasciato andare in un post lunghissimo sul suo profilo facebook, poi ha tirato in ballo la polemica relativa al voto di informatica e adesso si è preso la briga di andare a spulciare una relazione di 10 anni fa.

Ma cosa ha il presidente Arcangeli contro l’Azzolina? Si tratta di antipatia personale? Si tratta di “fame” di visibilità? Cerca un posto sicuro alle prossime politiche?
Strano che un uomo di cultura come lui da giorni ha concentrato le attenzioni su una sua ex candidata. Un’accanimento che appare ormai incomprensibile ed è strano che proprio la Comunità scientifica, i colleghi, gli altri candidati non abbiano ancora preso posizione.