HomeNotizieIl nuovo bonus di 150 euro non spetterà a molti docenti...

Il nuovo bonus di 150 euro non spetterà a molti docenti che hanno un reddito superiore a 20.000 euro

spot_img

Si restringe e di molto la base dei beneficiari rispetto al precedente bonus di 200 euro che invece era destinato ai redditi fino a 35mila euro e la maggior parte degli insegnanti verrà esclusa dalla mancetta di Stato, mentre da tre anni aspetta l’aumento contrattuale e gli arretrati.

Ovviamente la maggioranza degli insegnanti ciarliera sui social ma molto passiva nella protesta resta al palo, credo che il loro contratto scaduto da tre anni sia uno dei pochi a non essere stato chiuso.

Avranno un aumento, quando l’avranno, molto modesto e peraltro eroso dell’inflazione ormai galoppante.

Se l’insegnante è un monoreddito dovrà stringere la cinghia se poi è un fuorisede dovrà davvero fare salti mortali.

Tutte le belle chiacchiere su ipotetici aumenti contrattuali a tre cifre declinate dai ministri di turno e da qualche leader in campagna elettorale si rivelano come tali, parole.

Si chiude una legislatura in cui 4 ministri e tre governi con maggioranze diverse non sono riusciti ad affrontare il problema delle retribuzioni delle lavoratrici e dei lavoratori della scuola.

Hanno parlato di formazione, di docente esperto, di concorsi, di docente incentivato, di carriera, di middle management, anche di retribuzioni ma non hanno saputo e voluto chiudere un contratto per i docenti, malgrado tre leggi di bilancio dove il problema degli aumenti per gli insegnanti e gli ATA è stato sempre eluso da tutti i partiti.

Libero Tassella SBC

COMPILA IL FORM PER ACQUISRE I 24 CFU E DIVENTARE DOCENTE

Iscriviti al nostro canale Telegram e riceverai gli aggiornamenti in tempo reale.

https://t.me/informazionescuola

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.
Seguiteci anche su Twitter

 

informazione scuola telegram

Informazione Scuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

altre news