Home Consulenza e informazione La richiesta della cattedra oraria esterna (c.o.e.) nella mobilità 2023/24

La richiesta della cattedra oraria esterna (c.o.e.) nella mobilità 2023/24

Come si richiede la cattedra oraria esterna? La guida

Mobilità 2023/24 , in arrivo il Vademecum di Libero Tassella.

Speciale mobilità 2023/24, in questa scheda Libero Tassella si occupa della richiesta della cattedra oraria esterna (C.O.E).

Qui le altre schede #mobilità

Come si richiede la cattedra oraria esterna (c.o.e.) nella mobilità 2023/24

1) Nell’indicazione delle preferenze siano esse analitiche siano esse sintetiche, nei trasferimenti , nei passaggi di cattedra e nei passaggi di ruolo nella scuola secondaria di di primo e secondo grado, il docente potrà chiedere anche le cattedre per le quali, nell’organico per il quale sono disposti i movimenti, è previsto il completamento in una o due scuole ( c.o.e.) nello stesso comune o in comuni diversi.

Il docente deve fare un’esplicita richiesta della c.o.e. nel modulo domanda di trasferimento e/o passaggio di cattedra e di ruolo.

La richiesta della c.o.e. incrementa la possibilità di ottenere la mobilità, bisogna valutare l’opportunità di richiedere la c.o.e. nella mobilità tra comuni diversi della medesima provincia, mentre è consigliabile (c.o.e. nello stesso e in comuni diversi) nella mobilità interprovinciale e in alcuni casi anche nei passaggi di cattedra o di ruolo, laddove è opportuno, come abbiamo ribadito in altra parte del vademecum, indicare preferenze sintetiche ( distretti, comuni, provincia e in alcuni casi anche più province).

La richiesta della c.o.e. non potrà essere fatta valere per una sola preferenza, vale pertanto per tutte le preferenze indicate nel modulo domanda.

Il docente trasferito su c.o.e. è tenuto a completare l’orario d’insegnamento nella seconda scuola e anche nella terza come sarà indicato negli elenchi del personale docente che otterrà il trasferimento o il passaggio di cattedra o di ruolo.

Il docente già titolare su c.o.e., qualora nella prima scuola ( quella di titolarità) si liberi un posto intero nell’organico per il quale sono disposti i trasferimenti, sarà automaticamente assegnato su questo posto senza dover fare domanda di trasferimento, viceversa il docente, qualora voglia acquisire la titolarità nella scuola di completamento, dovrà presentare apposita domanda di trasferimento nei termini previsti dall’OM, nella domanda di trasferimento nella scuola di completamento non è prevista alcuna precedenza.

Modalità di assegnazione della C.O.E.

a) In caso di indicazione di preferenze puntuali ( singole scuole) sono esaminate prime le cattedre interne alle singole scuole, poi le cattedre orario esterne nello stesso comune e infine le cattedre orario esterne tra comuni diversi se rischieste.

b) In caso di indicazione di una preferenza sintetica ( distretto, comune, provincia) sono esaminate, in stretto ordine sequenziale, prima le cattedre interne per ciascuna scuola o istituto compreso nella singola preferenza sintetica secondo l’ordine indicato dal bollettino ufficiale delle scuole, poi a seguire saranno esaminate le c.o.e. con completamento all’interno del comune e infine se richieste le c.o.e. con completamento tra comuni diversi sempre per tutte le scuole e tutti gli istituti compresi nella preferenza sintetica esaminata.

In caso di mancato soddisfacimento sulla preferenza esaminata ( analitica o sintetica ) si procede all’esame delle successive preferenze secondo i criteri illustrati ai precedenti punti a) per quanto riguarda le preferenze puntuali e b) per quanto riguarda le preferenze sintetiche.

Libero Tassella

Consigli ai nostri lettori

Testi di preparazione al concorso per dirigente scolastico

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Seguici su Tik Tok.

Iscriviti alla nostra pagina Facebook.

Exit mobile version