Lettera aperta a USP/USR di Milano/Lombardia

    0
    10

    Alla cortese attenzione
    del Direttore scolastico regionale della Lombardia,
    dottor Giuseppe Colosio,

    e del Direttore scolastico provinciale di Milano,
    dottor Giuseppe Petralia

    Egregio dottor Colosio, egregio dottor Petralia,
    in vista dell’apertura del prossimo anno scolastico 2012/2013 e al fine di garantire che le procedure di convocazione e nomina su posti vacanti, dei docenti e del personale ATA a tempo determinato, si svolgano nel rispetto della legge e nell’interesse delle legittime esigenze di efficienza, rapidità, qualità e dignità dei lavoratori, degli studenti, delle loro famiglie e dell’intero sistema scolastico, il Coordinamento Lavoratori Scuola “3 ottobre” di Milano, membro del Coordinamento Precari Scuola nazionale e portavoce dei lavoratori precari delle scuola di Milano e Lombardia avanza le seguenti imprescindibili richieste:

    che i posti vacanti in tutte le classi di concorso siano assegnati tramite convocazioni pubbliche e trasparenti esclusivamente da parte dell’USP e fino ad esaurimento di tutte le disponibilità, nel rispetto delle leggi in vigore in materia di reclutamento del personale scolastico;

    al fine di dare risposte concrete all’emergenza lavoro, attuale e futura, di tanti insegnanti e lavoratori ATA precari, che a causa dei tagli rischiano di essere per sempre espulsi dalla scuola pubblica e al fine di ristabilire dei livelli di didattica e di organizzazione interna di ogni singolo istituto scolastico di qualità:

    si proceda all’assegnazione anche degli spezzoni pari o inferiori a 6 ore attraverso convocazione pubblica e trasparente da parte dell’USP;

    si esortino i DS, attraverso comunicazione formale, ad astenersi dall’assegnare cattedre o procedere ad accorpamenti superiori alle 18 ore;

    si concedano deroghe sul numero totale di ore settimanali e per singola disciplina agli Istituti scolastici che ne facciano richiesta;

    al fine di dare una risposta concreta e urgente alla drammatica situazione che si sta vivendo nelle scuole di ogni ordine e grado sul sostegno e per garantire una didattica e un’ integrazione efficaci e di qualità agli alunni diversamente abili, si assegnino alle scuole lombarde, attraverso lo strumento della deroga e prima dell’avvio effettivo dell’anno scolastico, un numero di cattedre e spezzoni di sostegno sulla base del rapporto di 1 docente di sostegno ogni 2 alunni diversamente abili lievi e la copertura delle disabilità gravi in base all’effettivo bisogno, e si assegnino le cattedre, determinate in base a questi criteri, a personale docente regolarmente abilitato in base a percorsi formativi legalmente riconosciuti e qualitativamente validi;

    nel rispetto delle norme di sicurezza, smembrare le classi sovraffollate con più di 25 alunni e rispettare il limite massimo di 20 alunni per classe in presenza di alunni diversamente abili (max 2 lievi o 1 grave) come da regolamento e da recente sentenza;

    si richiamino i DS al rispetto del regolamento supplenze sulla corretta assegnazione di cattedre e spezzoni da graduatoria ad esaurimento e da graduatorie d’istituto;

    effettuare le operazioni di nomina in locali sufficientemente ampi, arieggiati e attrezzati di tutti i servizi, spazi e strumenti necessari per garantire trasparenza, rapidità, efficienza e un trattamento dignitoso di tutti i lavoratori impegnati nelle suddette operazioni;

    si riducano i tempi di attesa tra una convocazione e l’altra (negli ultimi anni inaccettabilmente ampi) e al termine di ogni singola operazione di nomina si dia tempestiva pubblicazione dell’ultimo nominato su cattedra e/o spezzone;

    consentire l’apertura di uno sportello di vigilanza presso l’USP/USR, a carattere permanente, dove segnalare tutte le problematiche, le emergenze, le inadempienze e le irregolarità che dovessero presentarsi nella comunicazione delle disponibilità e nelle procedure di nomina;

    Programmare immediatamente l’assunzione di un numero adeguato di personale amministrativo presso l’USP e USR al fine di procedere a tutte le funzioni di nomine, gestione e vigilanza a cui questi uffici sono preposti nel corso dell’anno scolastico, in maniera efficiente e in tempi ridotti e certi.

    Sicuri di contribuire, con le presenti proposte, a migliorare il Vostro importante compito istituzionale, ci rendiamo da subito disponibili, se richiesto, a un confronto pubblico che abbia ad oggetto le suddette richieste. In attesa di un Vostro cenno di riscontro, inviamo i più cordiali saluti.

    Coordinamento Lavoratori Scuola Milano “3 ottobre”

    Lascia un commento

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    * Copy This Password *

    * Type Or Paste Password Here *

    2.873 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

    Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.