NoiPa l’importo del cedolino di gennaio 2020 è più alto per tutti

Le ferie non godute vanno retribuite, ecco come richiedere i soldi

L’importo del cedolino di gennaio 2020 sarà più alto rispetto al solito. NoiPa proprio l’ultimo giorno dell’anno scorso ha messo online, sull’area self-service, l’importo esatto della prima busta paga del nuovo anno (2020 n.d.r.).

Chi l’ha visualizzato si è reso conto che vi è un aumento medio di circa 100 Euro. Tuttavia non si tratta di aumento previsto dagli scatti di anzianità o dalla progressione stipendiale, ma piuttosto riguarda le mancate trattenute.

Perchè il cedolino NoiPa di gennaio 2020 è più alto?

Il cedolino di gennaio 2020 non contiene trattenute comunali e regionali, tali tranneute rifaranno capolino con il cedolino NoiPa di marzo 2020. Un inizio 2020, dunque, con lo stipendio di gennaio più alto per docenti, ATA e tutti i dipendenti PA amministrati dal portale del MEF.

Va ricordato che parte dell’aumento è dovuto anche grazie all’elemento perequativo rifinanziato in Legge di Stabilità 2019, tale elemento viene calcolato in funzione della fascia stipendiale di appartenenza.

Adesso il personale della pubblica amministrazione si attende un rinnovo contrattuale sostenzioso, probabilmente sarà il primo “dossier” al quale dovrà mettere mano il nuovo ministro dell’Istruzione on. Lucia Azzolina.

Concorso scuola 2020, i libri consigliati per prepararsi alle prove