Press "Enter" to skip to content

PAS IMORTANTISSIME NOVITA' – E' possibile richiedere il nulla osta per quelle classi di concorso non attivate dalle università

Share

E’ una notizia che farà tirare un bel sospiro di sollievo ai precari piemontesi iscritti ai PAS ma che non possono frequentarlo perchè le università non attivano i corsi.

Ricordiamo che la legge non è perentoria, non obbliga le università ad attivare i PAS entro quest’anno, ma la distribuzione può avvenire in due anni accademici:  2014/2015 e l’a. a. 2015/2016. I candidati pemontesi che non vogliono essere scavalcati da quelli di altre regioni a questo punto potranno spostarsi e abilitarsi presso quelle università che attivano i PAS per la loro classe di concorso.

Resta da chiedersi se gli altri USR seguiranno l’esempio del Piemonte

Questo il comunicato dell’USR Piemonte:

Si informa che in Piemonte, per l’anno accademico in corso, non verranno attivati i PAS:

per le classi di concorso di lingua straniera (A245 – A246 – A345 – A346 – A445 – A446 – A545 – A546 – A946) e di conversazione in lingua straniera (C031 – C032 – C033 – C034);
per la classe di concorso C450 – Metodologie operative nei Servizi Sociali;
che raggruppino classi di concorso affini, per le quali sono pervenute meno di 10 istanze.

Nel caso 1, l’Università ha comunicato la disponibilità all’attivazione a partire dal prossimo anno accademico, prevedendo una distribuzione dei candidati tra l’a. a. 2014/2015 e l’a. a. 2015/2016.
Nei casi 2 e 3, si è riservata di valutare questa opportunità per il prossimo anno accademico, dopo uno studio di fattibilità.

Permane, invece, alla data attuale, l’indisponibilità all’attivazione dei PAS per la Scuola dell’Infanzia e la Scuola Primaria.

I candidati ammessi o i candidati di classi di concorso per le quali non siano ancora stati pubblicati gli elenchi possono chiedere il nulla osta per il cambio di sede per la frequenza al PAS (sia in ingresso sia verso altre Regioni), inviando, entro il termine improrogabile del 23 gennaio 2014, apposita richiesta all’indirizzo e-mail alessandra.capitano1@istruzione.it. Non verranno prese in considerazione richieste pervenute oltre il termine o con altre modalità.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.