Press "Enter" to skip to content

Riforma Infanzia 0-6 anni a gennaio in consiglio dei ministri e le altre deleghe?

Share

La controversa legge 107/15 definita dall governo buona scuola prevede una serie di riforme con delega al governo.
Con le dimissioni di Renzi e con la caduta del suo governo ci chiediamo quali fra le riforme previste dalla legge saranno completate.

Con molta probabilità a gennaio sarà portata al consiglio dei ministri la riforma del ciclo unico da 0 ai 6 anni della scuola dell’Infanzia.

Ricordiamo che prima che il governo cadesse era stato approvato un ddl al Senato e l’attuale ministro all’Istruzione Valeria Fedeli era stata la seconda firmataria, la prima firma invece è di Francesca Puglisi, responsabile istruzione del partito democratico.

Le alcune delle deleghe al governo riguardano la riforma del sostegno, formazione iniziale dei docenti e nuovo reclutamento

Le somme stanziate per completare la riforma dell’infanzia 0-6 anni in realtà non sono significative: solo 500 milioni di Euro mentre servirebbero almeno 4 miliardi.

Il nuovo governo Gentiloni riuscirà a rispettare le scadenze?

Probabilmente il nuovo governo Gentiloni avrà bisogno di più tempo per completare almeno alcune delle riforme previste dalla legge 107/15 a tal proposito potrebbe chiedere una proroga di 6 mesi da inserire nel cosiddetto decreto milleproroghe di fine anno.

Riforma del sostegno

Un’altra delega del governo, forse la più complicata, riguarda la riforma del sostegno che – secondo noi – difficilmente vedrà la luce perchè i tempi richiesti sono più lunghi, tuttavia crediamo che questa impegnativa riforma potrebbe andare avanti se sarà confermato sottosegratario Davide Faraone, l’ispiratore della riforma del sostegno.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.