HomeScuolaRiforme - Ecco il piano scuola del nuovo governo

Riforme – Ecco il piano scuola del nuovo governo

spot_img

Con la vittoria del centrodestra, il partito Fratelli d’Italia potrebbe attuare delle rivoluzioni per quanto riguarda l’istruzione, le scuole superiori e le università.

Il programma del partito guidato da Giorgia Meloni contiene i seguenti punti per quanto riguarda la scuola:
1)Scuola più concreta e indirizzata al lavoro: si intende far sì che la scuola offra un contatto diretto tra istruzione ed occupazione. Per fare ciò, il programma prevede:
-il potenziamento dell’insegnamento delle materie scientifiche,
-mettere in rilievo gli Istituti tecnici riformando dei percorsi per le competenze e l’orientamento attraverso la scuola-lavoro,
-reintrodurre gli indirizzi di studio abilitanti al lavoro.

2) Creazione del liceo del Made in Italy: una scuola fondata per formare i giovani e specializzarli nei settori in cui l’Italia è nota in tutto il mondo, i quali però spesso presentano un forte dislivello tra domanda e offerta.
3) Raggiungimento della piena padronanza della lingua inglese per tutti gli studenti, attribuendo maggiore importanza e incrementando i percorsi di formazione all’estero.
4) La riduzione di un anno del percorso di studio, per far sì che i giovani possano diplomarsi a 17-18 anni e accedere al percorso universitario e alla formazione professionale e del lavoro.
5) Difendere e tutelare le scuole paritarie e la libertà di scelta educativa delle famiglie, attraverso l’introduzione di voucher da poter spendere liberamente nelle diverse strutture scolastiche.
6) Un progressivo aumento degli stipendi dei docenti, per far fronte alla grande differenza con la media europea.
7) Instaurare una maggiore cooperazione tra privati, enti locali, scuole e università, con il fine di garantire luoghi in cui gli studenti possano studiare fuori dall’orario scolastico.
8) Interventi e ristrutturazioni immediate delle sedi scolastiche per renderle più sicure e accessibili, oltre a nuovi impianti dove poter effettuare più attività sportive.
9) diminuire il costo sostenuto dalle famiglie per i libri attraverso l’utilizzo dei libri in formato digitale.

Per quanto riguarda l’università, l’obbiettivo principale è quello di incrementare il numero di laureati in Italia.

Per far sì che ciò accada, il programma prevede:
1) Diminuire i tempi di laurea, rivedendo l’attuale sistema 3+2. Le modalità però non sono ancora chiare, si potrebbe ad esempio adottare un sistema quadriennale.
2) Riformare il sistema di accesso alle facoltà a numero chiuso, specialmente per quanto riguarda le facoltà in ambito medico. Si sta discutendo dell’introduzione di un sistema ad accesso libero per il primo anno e successivamente una selezione al secondo anno di corso.
3) Anche le università necessitano di un incremento dei percorsi di formazione all’estero e si discute di più frequenti corsi in doppia lingua.
4) Favorire i giovani ed aiutarli nel percorso universitario attraverso sussidi e borse di studio, l’incremento delle borse di studio per i più meritevoli, l’introduzione di un fondo affitti post-Covid e l’aumento di alloggi e servizi sanitari per gli studenti fuorisede.
5) Il rafforzamento dei percorsi di orientamento e di incontro tra neolaureati e imprese, maggiori investimenti in ricerca, digitalizzazione e trasferimento tecnologico, con il fine di favorire i neolaureati.

COMPILA IL FORM PER AVERE INFORMAZIONI ED ACQUISRE I 24 CFU E DIVENTARE DOCENTE

Iscriviti al nostro canale Telegram e riceverai gli aggiornamenti in tempo reale.

https://t.me/informazionescuola

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.
Seguiteci anche su Twitter
informazione scuola telegram

Informazione Scuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

altre news