Home ATA Rivoluzione delle graduatorie ATA, a rischio il concorso per soli titoli

Rivoluzione delle graduatorie ATA, a rischio il concorso per soli titoli

concorso bando ata 24 mesi - Concorso per soli titoli - Quali requisiti occorrono per partecipare al concorso ordinario 2020?

Da più parte si legge che è intenzione del governo di rivedere le modalità di reclutamento del personale ATA, rivoluzionando radicalmente il concorso per soli titoli del personale ATA.
Decisione questa che non trova consenso fra gli ATA. Nei vari gruppi social dove la questione viene quotidianamente dibattuta prevale la linea del mantenimento sello status quo: Elena lo sottolinea chiaramente: “poiché è una graduatoria per titoli e supplenze è giusto che sia così, non dimentichiamo che ai vincitori di concorso dobbiamo far vedere per prima cosa come si accende un computer senza considerare tutti i guai che fanno, perché non hanno proprio idea di come è strutturato il lavoro”.
C’è anche chi evidenzia che siano proprio i concorsi a garantire i raccomandati: “Si certo, così poi passano solo i raccomandati… (uno dei pochi settori che si salva dalle raccomandazioni proprio perché non si entra per concorso ma per titoli)”

Il concorso per soli titoli del personale ATA 2022 non si tocca

Come abbiamo visto c’è chi ribadisce che il concorso per soli titoli del personale ATA non si tocca, non va rivoluzionato. C’è però chi la pensa in maniera completamente diversa, come Salvatore rispondendo nel grippo social del personale ATA scrive: “Fidati che entrano molti più raccomandati con le graduatorie!!! Basta saltare chi non é raccomandato e scorrere scegliendo direttamente chi lo é! E di certo non tutti hanno la tenacia e la forza di fare corsi e ricorsi! E poi con le graduatorie ci sono un branco di pecore che si candidano per pochi posti riducendo la probabilità di essere assunti! Almeno con i concorsi la gente che non é preparata evita di candidarsi, specie se saranno a pagamento, così saremo di meno a candidarci i posti sono sempre gli stessi e quando ci sono pochi candidati è anche relativamente facile correggere le prove! I raccomandati purtroppo ci saranno comunque ma di sicuro avranno vita più difficile! Con le graduatorie i raccomandati ci guadagnano comunque ma gli onesti vengono penalizzati! Con i concorsi anche se i raccomandati ci saranno (bisogna accettare questa realtà inutile lamentarsi per questo) ma anche gli onesti ne trarranno vantaggio perché ci saranno meno candidati e una prova da superare e non una semplice etichetta da mostrare (un 60 preso al liceo cosa può significare?) Quale opzione preferisci”?

La discussione è aperta, intanto i DSGA saranno assunti tramite concorso e questo potrebbe essere il primo passo per estenderli a tutto il personale ATA mandando così in soffitta il vecchio concorso per soli titoli ATA, conosciuto come concorso 24 mesi.

Ecco tutti i testi per prepararsi al concorso ordinario 2022 della scuola

Iscriviti al nostro canale Telegram e riceverai gli aggiornamenti in tempo reale.

https://t.me/informazionescuola

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui
Exit mobile version