HomeComunicato StampaSBC: Gli insegnanti si sentono incatenati, potessero cambierebbero lavoro

SBC: Gli insegnanti si sentono incatenati, potessero cambierebbero lavoro

spot_img

Il fatto che tanti insegnanti se potessero cambierebbero lavoro, vuol dire molte cose, si veda il sondaggio di Aldo Ficara riportato su Orizzontescuola. In sintesi.

1) Che le riforme che in questi anni si sono succedute si sono dimostrate fallimentari.

2) Che il sistema di reclutamento si è dimostrato iniquo da una parte e fallimentare dall’altro.

3) Che la politica dei bassi salari si è dimostrata iniqua, fallimentare e altamente demotivante.

4) Che l’organizzazione dirigistica dei Dirigenti scolastici ha creato ambienti di lavoro soffocanti, demotivanti e frustranti.

5) Che l’insostenibile carico burocratico sta determinando una crisi nell’insegnante che vede stravolgere il suo lavoro anno dopo anno.

6) Che la competizione innescata sul luogo di lavoro provoca disaffezione e frustrazione.

7) Che sono aumentate le malattie collegate al lavoro di insegnante in primis quelle oncologiche..

8) Che la sua figura professionale non ha più alcuna rilevanza sociale.

9) Che il vecchio insegnante missionario non esiste più e neppure quello che sentiva il suo lavoro come impegno civile, la maggioranza è ora in pensione.

10) Che aumenta il numero di insegnanti donne monoreddito che con loro stipendio non riescono piu a garantire a loro stesse e ai figli una vita dignitosa.

11) Che sempre meno giovani oggi sono interessati al lavoro di insegnante, il rischio di non riuscire più a trovare giovani insegnanti è molto alto.

12) Che il lavoro dell’insegnante è diventato un ripiego.

13) Che i giovani si avvicineranno alla professione ma in modo solo provvisorio, alla prima occasione, se avranno un’ opportunità migliore, si licenzieranno.

Ci meravigliamo , ad esempio, che non si trovano docenti nelle materie STEM ma cosa ci aspettiamo , come fa un ingegnere a preferire la scuola con un misero stipendio , burocrazia assurda, alle dipendenze di DS presuntuosi ed arroganti al privato con macchina aziendale, buono pasto e benefits vari.

14) Che il richiamo del posto fisso non esiste più nelle nuove generazioni.

Le tante rinunce che registriamo in occasione delle immissioni in ruolo sono un campanello d’allarme che in pochi compiutamente hanno colto o meglio non hanno voluto percepire.

Non si tratta di rivendicazioni sindacali ma di una questione sociale in un settore che come la Sanità dovrebbe essere strategico nel Paese.

Se gli insegnanti non fuggono ancora dalla scuola è solo perché , con un età media molto alta, non possono farlo in Italia, altrimenti lo farebbero.

La retorica del lavoro più bello del mondo è a quanto pare tramontata definitivamente.

Libero Tassella SBC

COMPILA IL FORM PER AVERE INFORMAZIONI ED ACQUISRE I 24 CFU E DIVENTARE DOCENTE

Iscriviti al nostro canale Telegram e riceverai gli aggiornamenti in tempo reale.

https://t.me/informazionescuola

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.
Seguiteci anche su Twitter
informazione scuola telegram

Informazione Scuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

altre news