HomeComunicato StampaSBC: il docente stabilmente incentivato non lo chiede l'Europa, sono loro...

SBC: il docente stabilmente incentivato non lo chiede l’Europa, sono loro che lo hanno chiesto all’Europa

spot_img

Ci dicono che quanto approvano lo chiede l’Europa ma è quello che loro stessi ex ante avevano chiesto all’Europa.

Come si sa, Azzolina, Bianchi Gavosto, i Ministeriali sono favorevoli al carrierismo, alla gerarchizzazione della funzione docente , al middle management, all’aziendalismo scolastico per cui prima con i DL 36 e ora con il DL Aiuti bis hanno creato tutti i presupposti per far passare tutto ciò attraverso il CCNL.

Comunque per me è stato un grande inganno , mentre qualcuno ha cantato vittoria, forse non ha bene inteso che la realtà non si cambia modificando un nome o una definizione.

I docenti non si accorgono che stanno perdendo su tutta la linea ormai, sono vulnerabili e possono fare di loro tutto quel che vogliono.

I DS saranno sempre più potenti e avranno le mani libere, gli insegnanti saranno messi in competizione tra loro , le norme saranno sempre più vessatorie, le retribuzione sempre più contenute per tutti , il lavoro burocratico sempre più oneroso e dovranno rispondere oltre che al capo anche ai sottocapi meglio pagati per dirigere e organizzare il loro lavoro.

Saranno dei semplici esecutori della didattica digitale in presenza e a distanza eternamente osservati, manovali delle competenze monitorati e valutati.

Libero Tassella SBC

COMPILA IL FORM PER ACQUISRE I 24 CFU E DIVENTARE DOCENTE

Ecco tutti i testi per prepararsi al concorso straordinario 2022 della scuola

Iscriviti al nostro canale Telegram e riceverai gli aggiornamenti in tempo reale.

https://t.me/informazionescuola

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.
Seguiteci anche su Twitter
informazione scuola telegram

Informazione Scuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

altre news