Press "Enter" to skip to content

Schema di convenzione di cassa aggiornamento alla luce del D.L. 95/2012 convertito nella Legge 135/2012

Share

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la Programmazione
Direzione Generale per la Politica Finanziaria ed il Bilancio
Alle Istituzioni scolastiche statali
LORO SEDI
e, per conoscenza:
Agli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Ai Revisori dei Conti presso le Istituzioni scolastiche statali
LORO SEDI

Oggetto: schema di convenzione di cassa aggiornamento alla luce del D.L. 95/2012 convertito nella Legge 135/2012

Si inoltra per le opportune attività di competenza lo schema di convenzione di cassa aggiornato in seguito alla luce delle indicazioni presenti nel D.L. 95/2012 convertito nella Legge 135/2012, fatte salve le indicazioni già fornite con la circolare 3472 del 7 giugno 2012.
Si rappresenta e ribadisce, inoltre, che in considerazione della sostanziale omogeneità dei fabbisogni dei servizi di cassa, e della modificata taratura dei servizi richiesti, le Istituzioni Scolastiche sono invitate a valutare la possibilità di sfruttare il principio della sinergia fra gli enti, mediante il ricorso a formule di aggregazione nella fase di acquisizione del servizio al fine di raggiungere migliori risultati in termini di recupero di efficienza e di riduzione della spesa in ragione delle economie di scala.
In particolare, si fa riferimento all’art. 33 del D.Lgs. n. 163/06 che prevede la possibilità per le stazioni appaltanti di acquisire lavori, servizi e forniture facendo ricorso alle centrali di committenza di cui all’art. 3, comma 34°, anche associandosi o consorziandosi. La combinazione della centrale di committenza con l’accordo quadro, di cui all’art. 59 del medesimo Decreto, consente di stipulare un contratto a carattere generale e normativo per l’affidamento del servizio di cassa, presso il quale tutte le Istituzioni scolastiche facenti parte del raggruppamento potranno attingere concretamente per i singoli fabbisogni mediante specifico e successivo contratto attuativo.
Si ricorda che tale tipologia di organizzazione degli acquisti “a rete” trova la propria legittimazione anche nell’ambito delle disposizioni in tema di autonomie scolastiche in merito alla facoltà delle istituzioni scolastiche di creare “reti di scuole” anche per l’«acquisto di beni e servizi» (art. 7, 2° comma, del d.P.R. n. 275 dell’8 marzo 1999, «Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche, ai sensi dell’art. 21 della L. 15 marzo 1997, n. 59»).
A tal fine, nell’ambito delle suddette formule di aggregazione, dovrà essere individuata una Istituzione Scolastica che espleti la procedura anche per conto delle restanti Istituzioni le quali, a seguito dell’aggiudicazione, potranno sottoscrivere il relativo contratto attuativo.
In quest’ultimo caso sarà possibile utilizzare il modello servizi a valore aggiunto per reti scuole che permette di attribuire punteggi anche a prodotti utilizzabili tra reti scuole.

Per una maggiore semplificazione della gestione delle procedure di gara per l’individuazione del nuovo Istituto Cassiere, si forniscono adeguatamente aggiornati:
 schema di convenzione di cassa (allegato 1);
 capitolato tecnico contenente lo schema di presentazione della scuola o della retescuole (allegato 2);
 schemi offerta tecnica ed economica (allegati 3/4);
 pesatura dei punteggi da assegnare alle voci del capitolato tecnico e del capitolato economico (allegato 5).
Si ricorda che al fine di dare la massima evidenza ai bandi sono state create due caselle e-mail abi.miur@abi.it e poste.miur@posteitaliane.it a cui è possibile inoltrare copia del bando di gara.
Sarà cura dei rispettivi enti pubblicare sui propri siti i riferimenti alle gare in essere.

IL DIRETTORE GENERALE
Marco Filisetti
Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca

Scarica gli allegati

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.