Press "Enter" to skip to content

Scuola – A Lanciano rifiutato bimbo autistico, vicenda gravissima

Share

Claudia Pratelli (Responsabile nazionale scuola Sinistra Italiana): Vicenda gravissima, nostri parlamentari presenteranno interrogazioni al governo. Basta tagli, servono politiche e progetti di inclusione.

Esempio precompilato di un ICF

“Troppi bambini disabili nelle prime”. Con questa motivazione le scuole di Lanciano hanno rifiutato un bambino autistico in attesa di iscriversi alla primaria.

Una vicenda gravissima, che pare incredibile in un Paese civile, eppure una vicenda tutt’altro che eccezionale.

Su questo caso Sinistra Italiana presentera’ un’interrogazione parlamentare tesa ad accertare la dinamica dei fatti, ma soprattutto tesa a interrogare il Governo rispetto a quali azioni intenda attivare per mettere le scuole in condizione di svolgere la loro funzione.

Lo afferma Claudia Pratelli, responsabile scuola nazionale di Sinistra Italiana.

Il punto, infatti, – prosegue la responsabile scuola di SI – non sono le singole responsabilita’ della scuola in questa specifica vicenda.

La verita’ e’ che nel nostro Paese sul terreno dell’integrazione abbiamo fatto giganteschi passi indietro.

Si sono ridotte le risorse finanziarie e soprattutto diminuite le ore di sostegno, rendendo in questo modo più difficile l’integrazione del bambino nella classe.

Dopo i pesatissimi tagli del 2015 la dotazione organica a disposizione e’ totalmente insufficiente a garantire la funzionalita’ del servizio, mentre i bisogni di assistenza sono in costante crescita e modificano anche la qualita’ dell’attività lavorativa da svolgere.

A maggior ragione questa vicenda richiama la nostra attenzione sui limiti della delega presentata dal Governo sull’inclusione, dove si prosegue nella scelta di medicalizzare l’integrazione, escludere le famiglie dalle decisioni e tagliare di fatto gli organici dato che si prevede di innalzare a 22 il numero di studenti per classe che accoglie studenti con disabilità.

Tutti motivi per cui abbiamo dato parere negativo al provvedimento.

In particolare su questo terreno – conclude Pratelli – Sinistra Italiana e’ a disposizione per mettere in luce casi analoghi e procedere con interrogazioni di deputati e sentaori, interventi ed azioni dei propri parlamentari e invita ad inviare segnalazioni in merito.

Lo rende noto l’ufficio stampa di Sinistra Italiana
Roma, 20 Marzo 2017

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.