fondazione agnelli, la sua classifoca

Paola Bucciarelli, 30 anni una laurea in Storia contemporanea, disoccupata dell’esercito degli aspiranti insegnanti.
Settembre per lei rappresenta una debole speranza perché dopo aver superato il primo passaggio dei test di accesso all’insegnamento, Paola sta studiando per le altre prove. Vive con i genitori a Sezza, in provincia di Latina e preferisce accantonare il pensiero del suo futuro anche come madre. “Hanno trovato un modo naturale per scoraggiare le nascite in Italia”, ironizza mentre racconta del suo curriculum lavorativo: progetti a termine, periodi senza lavoro, assistente sugli scuola bus ed una serie sterminata di collaborazioni. “Far e un lavoro che non ti piace, precario e sottopagato è un mix micidiale”. Da due anni Paola è impegnata nel progetto Cgil “Giovani non più disposti a tutto”. Dice che l’aiuta a pensare che in qualche modo, stando insieme, insieme, qualcosa possa cambiare.

Fonte: Il Fatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.