Press "Enter" to skip to content

Supplenze brevi – Il ponte dei morti sarà retribuito ai precari?

Share

Vediamo cosa riporta il Contratto Collettivo vigente.

L’art. 40 comma 3 del CCNL/2007 che regolamenta il pagamento del sabato e della domenica ma anche dei giorni festivi, recita:

“Le domeniche, le festività infrasettimanali e il giorno libero dell’attività di insegnamento, ricadenti nel periodo di durata del rapporto medesimo, sono retribuite e da computarsi nell’anzianità di servizio. Nell’ipotesi che il docente completi tutto l’orario settimanale ordinario, ha ugualmente diritto al pagamento della domenica ai sensi dell’art. 2109, comma 1, del codice civile”.

Nel caso del ponte in oggetto il precario avrà retribuito il venerdì, il sabato e la domenica solo ed esclusivamente se il titolare riprenderà l’assenza anche il lunedì.

Ai sensi dell’art. 7/4 del DM 131/07:

“Per ragioni di continuità didattica, ove al primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto solo da giorno festivo o da giorno libero dall’insegnamento, ovvero da entrambi, la supplenza temporanea viene prorogata nei riguardi del medesimo supplente già in servizio, a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto”

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.