Egregio Presidente della Repubblica, egregio Ministro dell’istruzione Maria Chiara Carrozza, mi presento, sono Romano Sebastiano, responsabile sindacale della sede di Brusciano(NA) DEL CO.N.ITP , responsabile dei PRECARI del comparto scuola,a mia volta Insegnante Tecnico pratico di Laboratorio di Enogastronomia.

Il CONITP, a seguito dell’istituzione dei percorsi speciali abilitanti per Docenti non abilitati con determinati requisiti di servizio, individua pesanti discriminazioni nei confronti di questi Docenti rispetto agli abilitati con il TFA ordinario e con il Corso Abilitante Riservato indetto nel 2005.
E precisamente :
1) Mancato accesso a coloro che hanno maturato 360 gg. di servizio;
2) Mancato accesso a coloro che maturano i requisiti con l’Anno Scolastico in corso;
3) Mancato accesso a coloro che maturerebbero i requisiti con 540 gg. cumulativi e non con tre supplenze annuali di almeno180gg. (180 X 3).
4) Test d’accesso che concorre alla determinazione del voto finale anche se non selettivo.
5) Test d’accesso valutato soltanto dopo le 42 risposte esatte. (42 risposte esatte rappresentano il 60% del totale delle domande).
6) Valutazione per ogni anno di servizio di 6 punti in seconda fascia di Istituto.
7) Valutazione del titolo abilitante di massimo 6 punti.
8) Scaglionamento per gli AA. SS. 2013/14 e 2014/2015, quindi mancata possibilità del secondo scaglione di poter aggiornare il punteggio in seconda fascia d’Istituto nel 2014.

Il Conitp ricorrerà presso il Giudice competente e nelle sedi opportune per l’eliminazione di queste discriminazioni che penalizzano fortemente i Docenti che hanno maturato diversi anni di esperienza sul campo.

IL CONITP sindacato scuola fa notare n decreto che il decreto del 25 marzo 2013 riguardante il TFA speciale permetterà a decine di migliaia di docenti precari di acquisire un’abilitazione incompleta: il testo firmato vieta infatti ai nuovi docenti che supereranno le prove finali dei corsi universitari di inserirsi nelle graduatorie ad esaurimento. E questo significa che sarà negato loro di mettersi in lista di attesa per aspirare alle supplenze annuali e alle immissioni in ruolo”.
Volendo ricordare che si presume un esborso di circa 3000 euro per PRECARIO per conseguire l’abilitazione

CHIEDE

LA MODIFICA DEL DECRETO NON ANCORA PUBBLICATO IN GAZZETTA UFFICIALE E CHIEDE UN PERCORSO ABILITANTE BANDITO CON DECRETO IDENTICO A QUELLO BANDITO NELL’ANNO 2005 con decreto n.21 del 9 febbraio 2005.

IL CONITP sindacato autonomo ricorrera’ contro i punti ANTICOSTITUZIONALI SOPRA CITATI.

il sindacato CONITP CHIEDE INOLTRE UN INCONTRO CON IL MINISTRO DELL’ ISTRUZIONE Maria Chiara Carrozza per spiegare con maggiore chiarezza le perplessita di circa 100.000 precari.

il presidente Guastaferro Crescenzo
Il Vice -presidente D’ascoli Antonio
Il responsabile sindacale Romano Sebastiano
Il segretario Falcetta Deborah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.