Home Scuola Ministero dell'Istruzione Valditara, riforma istituti tecnici in Senato la prossima settimana

Valditara, riforma istituti tecnici in Senato la prossima settimana

Emergenza Italia La mancanza di allineamento tra scuola e lavoro preoccupa il Ministro Valditara

Monza, 06 NOV – Il ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, ha annunciato oggi a Monza che la tanto attesa riforma dell’istruzione tecnico professionale inizierà il suo percorso legislativo al Senato nella prossima settimana. Parlando presso Assolombarda Monza e Brianza, il ministro ha sottolineato l’importanza cruciale di questa riforma per il sistema produttivo nazionale.

Dimensionamento scolastico, al Sud sarà un bagno di sangue, si perderanno molti posti

“La nostra economia ha un disperato bisogno di questa riforma”, ha affermato Valditara. Ha inoltre indicato che la riforma mirerà a potenziare le materie di base e a favorire l’alternanza scuola-lavoro, aprendo la strada per manager e imprenditori che vogliono contribuire attivamente all’istruzione.

Il ministro ha anche sottolineato l’importanza della dimensione internazionale nella riforma, definendola “strategica”. Inoltre, ha sottolineato l’entrata senza precedenti della ricerca e del trasferimento tecnologico nel sistema scolastico italiano. La prospettiva di espandere l’istruzione tecnica per allinearsi meglio alle esigenze del mercato e promuovere la competenza tecnologica sembra essere al centro di questa nuova iniziativa di riforma, in linea con l’obiettivo di sostenere e sviluppare l’industria e l’economia nazionale.

SBC: IVC anche per i precari della scuola da gennaio 2024

Segui i canali social di Informazionescuola

InformazioneScuola  grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Iscriviti al gruppo   Telegram: Contact @informazionescuola

Iscriviti alla nostra  pagina Facebook .

Seguiteci anche su  Twitter

Seguici anche su Pinterest

Exit mobile version