Home Concorsi e TFA Imminente la pubblicazione del bando del Concorso riservato per Dirigenti Scolastici...

Imminente la pubblicazione del bando del Concorso riservato per Dirigenti Scolastici 2023

Il bando dovrebbe essere ufficializzato già la prossima settimana

Milleproroghe - Il nodo del concorso per dirigenti scolastici del 2017 è stato risolto con un emendamento?

In arrivo il Concorso riservato per i Dirigenti Scolastici per i docenti bocciati nelle prove del concorso bandito nel 2017 con D.D.G. 23.11.2017, ricorrenti perché vittime delle gravi irregolarità che caratterizzarono le tre prove di questo concorso su cui ha indagato anche la Magistratura e che ha fatto la fortuna degli studi degli avvocati.

Da qualche giorno sta circolando una bozza del Bando che crediamo sarà ufficializzato già la prossima settimana.

Leggi anche: Il 1 Maggio si celebra, come in molti Paesi del mondo, la Festa dei lavoratori ma in realtà l’Italia non ha nulla da festeggiare!  

Concorso riservato dirigenti scolastici 2023, docenti in fibrillazione

I docenti interessati sono in fibrillazione da settimane ormai per sapere se la prova preselettiva sarà calendarizzata dal MIM prima o dopo la pausa estiva.

Molti di loro reclamano per il fatto che in questa prova, a differenza della volta precedente, non avranno a disposizione l’intera batteria dei test prima della prova preselettiva.

Come prevede l’art 6 della bozza , la prova preselettiva, per l’accesso al corso intensivo di formazione, sarà basata su 100 quesiti a risposta chiusa, 10 per ciascuna delle materie di cui all’art 10 comma 2 del Decreto del MIUR 138 del 3.8.2017, 5 per la verifica della conoscenza del livello B2 del CEF della lingua straniera prescelta, 5 per la conoscenza degli strumenti informatici e delle tecnologie della comunicazione comunemente presenti nelle scuole.

Quesiti concorso riservato dirigenti scolastici 2023

Ciascun quesito ha 4 opzioni di risposta di cui una sola corretta, per ogni risposta corretta è attribuita 1 punto per ogni errata è attribuito il punteggio di 0.

I docenti che non hanno superato la prova orale invece, sosterranno una prova orale della durata minima di 60 minuti, un colloquio su quesiti predisposti prima della prova e che saranno estratti e proposti al candidato. Anche in questo caso le prove accetteranno la conoscenze delle materie di cui all’art.10 comma 2 del Decreto 138/2017, la conoscenza della lingua straniera scelta livello B2 del CEF e la conoscenza degli strumenti e delle tecnologie della comunicazione in uso nelle scuole.

Superano la selezione i candidati che conseguono un punteggio pari o superiore a 6/10.

Il Decreto che ufficializzerà il bando, tanto atteso e anche sollecitato dagli stessi interessati, ricalca quindi il Decreto Milleproroghe convertito con modificazioni e integrazioni nella legge 14.2.2023 n.14 e che ha previsto questo concorso riservato per la dirigenza scolastica, istituendo una sorta di doppio canale di reclutamento per i DS, ai vincitori del concorso riservato andrà il 40% dei posti, il 60% ai vincitori dall’ordinario.

Come analiticamente indicato nell’art.2 della bozza i partecipanti, da quantificare in circa un duemila sono: 1) i bocciati allo scritto, 2) i bocciati all’orale, 3) i cosiddetti “sessantini” , che erano già stati nominati con riserva DS, avendo superato la prova scritta e orale e che poi sono stati rispediti al ruolo di provenienza, 4) i docenti che avevano prodotto un ricorso e poi lo avevano ritirato.

Venti giorni prima sarà resa nota la sede, la data e l’ora della prova con avviso con valore di notifica sul sito del Ministero e sul sito INPA

Molti (coloro che non avevano prodotto ricorso) ora reclamano per l’esclusione dal concorso riservato, e siamo sicuri che gli studi legali a cui si sono già rivolti, sono già pronti ad impugnare il Bando, secondo alcuni politici, se non ci fosse stata questa fretta definita propagandistica, si sarebbe potuto ovviare a questo inevitabile contenzioso, ampliando, con un provvedimento legislativo ad hoc, la platea dei partecipanti al concorso.

Leggi anche: Esempio di Relazione finale sostegno per l’allievo Mario Rossi, Classe 3A – Scuola Secondaria di Primo Grado  

Secondo questi, alla fine i beneficiari del concorso riservato , cioè quelli che otterranno la dirigenza scolastica con la procedura riservata , saranno pochi e molte aspettative dei concorrenti che si stanno sottoponendo in questi mesi a dure e costose preparazioni, potrebbero andare deluse.

Libero Tassella.

Consigli ai nostri lettori per essere aggiornati in tempo reale

Prova gratuitamente Kindle e leggi libri gratis per trenta giorni

Libri scontati per prepararsi al concorso straordinario 2023

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Iscriviti alla nostra pagina Facebook.

Seguiteci anche su Twitter

Exit mobile version