Press "Enter" to skip to content

Inidonei e ITP – E' accanimento!

Share

FLC CGIL – Il Miur, analogamente a quanto già fatto per il personale docente inidoneo ed in attesa del perfezionamento della bozza di decreto interministeriale, ha pubblicato il 6 dicembre 2013 la nota 13219 con la quale si dà attuazione all’art. 15 L. 128/2013 relativa agli ITP C999 e C555. La nota ricalca sostanzialmente i contenuti della legge che la FLC ha duramente contestato.

Tale personale, se in possesso di titolo di studio idoneo o abilitazione può transitare nei ruoli di altro posto docente, nel caso non sussistano condizioni di esubero nella provincia.

E’ consentito permanere negli organici degli uffici tecnici se già utilizzati in tale ruolo.

Nel caso si sia chiesto di frequentare il corso di specializzazione su sostegno, i docenti restano inquadrati nelle attuali classi di concorso fino al termine dei corsi stessi.

In mancanza queste condizioni il personale, con decreto del Direttore dell’USR, transita nei ruoli ATA.

Il passaggio nei ruoli ATA (assistente amministrativo, assistente tecnico o collaboratore scolastico a seconda del titolo di studio) avverrà con decorrenza giuridica 1 settembre dell’anno in cui si realizza il passaggio e raggiungimento della sede dal 1 settembre successivo.

La sede verrà assegnata con le procedure che verranno definite nel contratto sulla mobilità.

Il personale interessato dovrà indicare la provincia di appartenenza, il posto richiesto su altra classe di concorso ITP o posto docente, oppure ATA, ed i titoli posseduti.

Il passaggio nei ruoli ATA è automatico se non si richiede altra classe di concorso o posto per mancanza di titolo idoneo ovvero non si sia chiesto di frequentare il corso il corso di sostegno.

Nel caso in cui non ci siano disponibilità (nei posti docente o ATA richiesti) si continua a permanere nella situazione attuale fino a quando non si potrà effettuare il passaggio su posti disponibili. In caso di passaggio nei ruoli ATA si mantiene in maggior trattamento economico in godimento.

La nostra posizione

La FLC ritiene che questo provvedimento sia illegittimo. Non si capisce l’accanimento nei confronti di questo personale così come del personale inidoneo. Gli ITP C999 e C555 sono stati negli anni utilizzati proficuamente nelle istituzioni scolastiche, in mancanza di un intervento del MIUR che attivasse percorsi di riconversione professionale.

Ed è proprio questo il punto: l’amministrazione è stata latitante in questi anni ed adesso non può far transitare su altro profilo questo personale, producendo danni di natura economica e anche professionale.

Ci chiediamo se davvero il risanamento dei conti pubblici passi dal transito forzato di poco più di 400 ITP.

La FLC non ritiene chiusa questa partita e per queste ragioni intende impugnare le circolare applicativa e il relativo decreto interministeriale.

Allegati

  • nota 13219 del 6 dicembre 2013 transito docenti c555 c999
  • schema di decreto interministeriale del 3 dicembre 2013 c555 c 999

 

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.