Home sindacati SBC: senza lotta i docenti sono destinati a perdere

SBC: senza lotta i docenti sono destinati a perdere

I docenti hanno smesso di rivendicare i loro diritti, così la scuola e loro stessi andranno in frantumi, lo denuncia SBC

sciopero generale della scuola e dei lavoratori

Se i docenti continueranno su questa china , escludendo cioè dal loro orizzonte ogni forma di lotta, anzi deridendola come inutile, man mano perderanno gli attuali diritti e avranno una retribuzione sempre più contenuta: sulla scuola e sul suo personale docente e ATA in futuro si prevedono ancora tagli.

Decreto anticipi, più soldi a dicembre 2023. Ma sono molto meno di quanti spetterebbero a docenti e ATA

D’altra parte la nuova scuola, quella che ha delineato il PNRR ( 4.0) prevede un insegnante esecutore al servizio delle “macchine per insegnare” (digitale) e gestore, con esperti esterni, del disagio psicosociale degli studenti con l’inserimento di nuove educazioni per supplire l’assenza di altre agenzie educative diventate diseducative , in primis la famiglia.

Mala tempora currunt per tutti gli insegnanti italiani. Non vedo al momento come possa essere invertita questa tendenza, allorquando il 17 novembre scorso a uno sciopero indetto da Flc Cgil e da Uil scuola ha aderito solo il 7% dei docenti e degli ATA, mentre il 93% è stato non solo contento di non aderire allo sciopero ma se ne è pure vantato.

Libero Tassella SBC

AI e Web 3.0: le sinergie nel training e people management

Segui i canali social di Informazionescuola

InformazioneScuola  grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Iscriviti al gruppo   Telegram: Contact @informazionescuola

Iscriviti alla nostra  pagina Facebook .

Seguiteci anche su  Twitter

Seguici anche su Pinterest

Exit mobile version