mercoledì, Ottobre 5, 2022
HomeScuolaUna spending review da far tremare i polsi: trentadue miliardi in tre...

Una spending review da far tremare i polsi: trentadue miliardi in tre anni

In tre anni saranno tagliati ben trentadue miliardi di Euro (tenete a mente la Grecia n.d.r) nel mirino come al solito lo Stato Sociale: scuola, sanità,  servizi pubblici eccetera. La cesoia è stata affidata ad un commissario straordinario, Carlo Cottarelli. Lui stesso lo definisce un obiettivo ambizioso con un risparmio di due punti di PIL entro il 2016 e con un impoverimento generale dei servizi. Nessun ulteriore sacrificio per gli italiani, assicura il Premier Enrico Letta, niente tagli «con la falce» ma «solo dove necessari». Il programma prevede una metodologia innovativa, con premi finanziari per gli enti che si distingueranno nei tagli. Al setaccio gli sprechi su acquisti, immobili, società partecipate.

La scuola subirà un drastico ridimensionamento del numero degli insegnanti di sostegno e l’utilizzazione delle risorse in esubero, mentre, in generale, sugli statali il governo ha come obiettivo quello di aumentarne la mobilità.

Informazione Scuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
- Advertisment -

altre news