CISL -SCUOLA. Si è insediato ieri pomeriggio a Palazzo Vidoni il tavolo di confronto sulla scuola tra OO.SS. e ministeri dell’istruzione e della funzione pubblica.
Il tavolo specifico sul nostro settore previsto nell’intesa del 3 maggio scorso sul lavoro pubblico è stato fortemente richiesto in più occasioni dalla confederazione CISL, giungendo finalmente alla convocazione di ieri nell’ambito della trattativa più generale riguardante il precariato nel pubblico impiego.
L’importanza del tavolo, esperienza che costituisce una novità nell’ambito delle relazioni sindacali di categoria è stata sottolineata dalle parti che hanno evidenziato l’urgenza di trovare soluzioni a due questioni stringenti, tra loro collegate:

le assunzioni del personale ATA, in applicazione del piano triennale che ha visto finora l’autorizzazione solo per l’anno 2011/2012
il decreto legge 95/2012 ( spending review ) nella parte che impone il transito forzoso dei doventi inidonei nei ruoli ATA

Sul primo punto il MIUR ha comunicato di aver ripetutamente richiesto a Funzione Pubblica e MEF l’autorizzazione per 5336 nomine in ruolo ATA , finora senza alcun  riscontro.
Da parte di Funzione Pubblica è stato riferito che il MEF non autorizza le assunzioni, a causa, appunto,  della mancata applicazione della spending review .
Su questa questione  abbiamo riscontrato  lo scarso  peso del  MIUR nel determinare una soluzione al transito forzoso approvato con la spending review, da noi  contestato fin dall’uscita della norma a luglio.
L’occasione mancata del legge di stabilità per la soluzione tramite apposito emendamento, almeno della dispensa dal servizio, suggerita dal MIUR e bloccata dall’INPDAP e dalle Ragionerie Territoriali ne è una prova.
Il tema  sarà esaminato nel prosieguo del tavolo avviato ieri, consentendoci un confronto con Funzione Pubblica, soggetto direttamente coinvolto nella questione anche perché il decreto di attuazione della spending relativa al transito forzoso degli inidonei ( e degli ITP C555 e C999) deve essere firmato anche dal ministero della Funzione Pubblica e dal MEF.
Ricordiamo , in proposito, che il MIUR ha inviato ,sia a MEF che a Funzione Pubblica, a fine agosto il testo del decreto in questione.
Al tavolo della trattativa con Funzione Pubblica nel mese di settembre, a seguito di specifica richiesta avanzata dalla Cisl, avevamo avuto l’impegno di Patroni Griffi a non procedere alla firma da parte sua fino all’attivazione di un confronto specifico sul tema.
Riteniamo pertanto che il tavolo di ieri segni un importante passo avanti nella qualità delle relazioni sindacali sulle alcune specifiche problematiche del settore scuola alla cui soluzione non nascondiamo serva l’ apertura anche del terzo soggetto, non presente all’incontro di ieri, che sappiamo resta quello decisivo sulle questioni, ossia Il MEF.
Il prossimo incontro è stato fissato per  il giorno 11 dicembre.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.793 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.