Pubblichiamo il resoconto dell’assemblea sindacale di Verona, molti i punti all’ordine del giorno, diverse le preoccupazioni dei lavoratori e delle sigle sindacali.

1) il governo torna di nuovo alla carica con le 24H (non solo di didattica frontale e ovviamente gratis)

2) è in discussione il rinnovo del contratto CCNL degli insegnanti solo nella sua vesta normativa (e non economica): i sindacati hanno avvertito di stare molto attenti perché tutto rientra nella funzione docente, hanno avvisato di stare ben attenti ad accettare incarichi extra e progetti, perché in questo clima di tagli e di incertezza molti non sarebbero più pagati. E questo lo dobbiamo anche a tanti colleghi che hanno creato la PRASSI. Hanno proprio fatto l’esempio di quanti hanno accettato incarichi per diciamo 60 h e poi pero hanno fatto figurare per il pagamento 20 H accontentandosi perché magari gli è sfuggito di mano il progetto o perché magari sono quei tipi a cui sta bene lavorare gratis (e ce ne sono anche a scuola. Bene, loro hanno creato il precedente, e quindi poiché figura così vuol dire che x quel progetto bastavano 20 h. Insomma dicono di pretendere che tutte le ore che dedichiamo ai progetti siano pagate, altrimenti passa il messaggio che ci sta bene lavorare gratis (a casa mia non esiste). CHI FA QUALSIASI PRESTAZIONE GRATIS, DANNEGGIA TUTTO IL CORPO DOCENTI
Una cosa semplicissima da fare è chiedere ai vs colleghi se per ogni progetto che hanno portato avanti sono stati liquidati e con che tempi.

3) nel nuovo contratto si potrebbe prospettare questa situazione: 36 giorni di ferie per tutti, nel cui computo rientrano anche i giorni di Pasqua e Natale. Ovviamente non sarebbe previsto prenderli in altro periodo se non sempre trovando noi i sostituti e cmq max per 6gg, come attualmente. Ovviamente non si può chiedere di prenderli nel periodo della maturità. Il discorso delle ferie è stato sottolineato che deve essere senza oneri per la scuola, quindi NON vengono pagate ferie non godute e per tutti gli altri giorno di sospensione dell’attività didattica SAREMO IN SERVIZIO, probabile quindi che saremo convocati per corsi di recupero e quant’altro.

4) inutile dirlo ma gli scatti d’anzianità sono bloccati

5) INVALSI le OOSS hanno chiaramente capito che attraverso questo sistema saremo valutati, per poi dover effettuare corsi di formazione nel caso in cui la ns classe risultasse valutata dagli esaminatori troppo brava o troppo scarsa. E’ già accaduto che molti plichi siano stati impugnati perchè superavano la media delle aspettative, accusati di imbroglio etc. Per loro una classe deve dare risultati abbastanza nella norma, nè troppo bravi nè troppo scarsi. Altrimenti verremo segnalati come da (ri)formare (e qualcosa mi dice che dovremo anche pagare perchè ci sarà qualche troiona di turno a capo di un’agenzia del cazzo che fa ‘sti corsi (remembering pillole del sapere). Stando così le cose CHI E’ CHE VUOLE LE SECONDE ORA?

6) si ipotizza la creazione di un ORGANICO FUNZIONALE TRIENNALE, quindi gli incarichi annuali diventerebbero triennali, ma tutto questo se ci sono i posti, quindi varrà per alcune materie e per alcune scuole.

lascio per ultima la chicca delle chicche:

7) al momento i sindacati sopracitati NON vogliono organizzare alcuna forma di protesta o di sciopero, perché VOGLIONO UNIFICARSI in un fronte comune. Sembra ci sia un incontro a Roma il 28/10 al Ministero, forse vogliono avere più dettagli sulle cose che vi ho detto. Restano i cobas che hanno indetto uno sciopero il 18/10.

Resta un discorso sulle pensioni, ma su quello non ho elementi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.