HomesindacatiRiepilogo assemblea unitaria nella provincia di Napoli, la piattaforma scelta ha...

Riepilogo assemblea unitaria nella provincia di Napoli, la piattaforma scelta ha permesso la partecipazione di soli 250 lavoratori della scuola

spot_img

Il Report

Il primo intervento è stato di Francesco Volpicelli della CISL Scuola Napoli , il sindacalista ha parlato di un protocollo di sicurezza e di tutela della salute: le OO.SS. chiedono responsabilità certe e garantite a livello nazionale.

Roberta Vannini della UIL RUA Napoli ha parlato della richiesta di incremento dell’organico per iniziare il prossimo anno scolastico in presenza anche con l’aggiornamento delle graduatorie di istituto provinciali.

Ha parlato anche di una forma di contrattualizzazione della D.a.d. che al momento non è normata e affidata alla volontà dei docenti.

Ottavio De Luca della Flc CGIL ha fatto un intervento sulla tutela della salute. La segretaria provinciale della CISL Napoli Maria Romano ha detto che sono state inviate dal M.I. alle OO.SS. le bozze sulla valutazione, sulla conclusione dell’ anno scolastico e l’ inizio nuovo anno scolastico, ma la sindacalista nell’intervento si è mostrata molto pessimista. All’incontro del 12 maggio tra la Ministra Azzolina e i Sindacati della Scuola non si è giunti a nessuna conclusione.
C’è bisogno di linee guida chiare: chiarezza che al momento purtroppo non c’è.
Per la valutazione, essa sicuramente dovrà essere formativa, considerando anche le insufficienze che devono essere motivate, per poter poi attivare a settembre corsi di recupero.

Ad una richiesta di un partecipante all’assemblea é stato detto che si può riaprire la contrattazione d’istituto interrotta dall’emergenza.
Per il bonus anche al personale Ata si invia la richiesta a livello nazionale delle OO.SS.

La linea cadeva continuamente e gli ultimi dieci minuti, quindi non si é potuta seguire tutta l’assemblea.

CONCORSO SCUOLA 2020, ecco i testi per prepararsi

informazione scuola telegram

Informazione Scuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

altre news