Rilascio CUD per soggetto deceduto, la circolare INPS

0
8

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale

 

 

Direzione Centrale Pensioni

Direzione Centrale Organizzazione

Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici

Direzione Centrale Comunicazione

Direzione Centrale Previdenza

Struttura centrale “Integrazione delle attività ex ENPALS nell’organizzazione INPS”

 

 

Roma, 30-04-2013

Messaggio n. 7107

 

OGGETTO: Rilascio del CUD per soggetto deceduto. Circolare n. 32/2013 – Ulteriori precisazioni

 

 

Premessa

 

Le recenti disposizioni legislative in materia di telematizzazione dei rapporti tra la pubblica amministrazione ed i cittadini e di razionalizzazione della spesa pubblica, tendono ad escludere l’utilizzo del canale postale per l’invio delle comunicazioni e delle certificazioni, al fine di abbattere i conseguenti tempi e costi di consegna.

In particolare, la legge n.228 del 2012, legge di stabilità 2013, all’art. 1, comma 114, prevede che a decorrere dal 2013 l’Istituto renda disponibile la certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, pensione e assimilati (CUD) in modalità telematica.

Il comma citato prevede, altresì, che rimanga nella facoltà del cittadino richiedere la trasmissione del CUD in forma cartacea.

Con circolare n. 32 del 26 febbraio 2013, l’Istituto ha comunicato le nuove modalità di rilascio del CUD. Ad integrazione delle informazioni contenute nella suddetta circolare si forniscono le seguenti indicazioni.

 

 

1. Richiesta del CUD da parte dell’erede del soggetto deceduto

 

L’erede di un soggetto deceduto potrà richiedere il CUD con le modalità di seguito elencate:

–              Posta elettronica

I cittadini, in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata CEC-PAC, PEC   (non CEC-PAC) e posta elettronica ordinaria, possono formulare la richiesta di invio del CUD del soggetto deceduto attraverso la propria casella di posta.

La richiesta dovrà essere inoltrata all’ indirizzo richiestaCUD@postacert.inps.gov.it, specificatamente messo a disposizione dall’Istituto.

–              Sportelli veloci delle Agenzie dell’Istituto

L’erede può ottenere il rilascio del CUD del soggetto deceduto recandosi presso le sedi dislocate sul territorio, ivi comprese quelle ex-Inpdap ed ex-Enpals; tutte le strutture sono infatti tenute a rilasciare la certificazione in argomento senza distinzione di gestione previdenziale.

Tutte le Agenzie (interne, complesse e territoriali) dell’Istituto hanno potenziato il front office, dedicando almeno uno sportello veloce al rilascio cartaceo del CUD.

 

 

2. Modalità per effettuare la richiesta

 

L’utente per ottenere il rilascio del CUD del soggetto deceduto attraverso i canali sopra elencati,  dovrà presentare nell’interesse proprio una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell’art. 47 DPR 445/2000, con cui attesti la propria qualità di erede e gli stati, qualità personali e fatti relativi ad altri soggetti di cui abbia diretta conoscenza,  unitamente  alla fotocopia del documento d’identità.

 

 

3. Precisazioni in merito alla circolare n. 32/2013, punto 3: “Spedizione del CUD al domicilio del titolare”

 

Riguardo a quanto disposto con circolare n. 32 del 26 febbraio 2013 al punto 3) “Spedizione del CUD al domicilio del titolare”, in presenza di una richiesta avanzata attraverso il Contact Center Multicanale da soggetto terzo, in nome e per conto dell’interessato che si trova nell’impossibilità di accedere alla certificazione, si puntualizza che l’Istituto spedirà il CUD all’indirizzo del titolare  stesso presente negli archivi INPS.

 

 

Il Direttore Generale

                                                                                                                   Nori

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.850 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.