SBC: chiudere le scuole diventa ora una necessità. Studenti in lotta, i docenti restano passivi

Chiudere le scuole – Il problema è da una parte il virus e la sua esplosione in queste settimane nella variante Omicron, da una parte è la capacità di tenuta del sistema sanitario, da una parte ancora l’assoluta mancanza di sicurezza nelle scuole e nei mezzi di trasporto per recarsi a scuola dall’altra infine che le classi si sono ormai trasformate in cluster.

A fronte di tutto questo, Draghi, ignorando la scienza e senza consultare il CTS, fa restare le scuole aperte dal 10 gennaio solo per propaganda politica a favore del suo esecutivo per differenziarlo da quello precedente, mentre c’è invece un problema urgente, quello di tutelare la salute delle cittadine e dei cittadini italiani come prescrive la Costituzione e come dovrebbe garantire il Ministro Speranza che su quella Costituzione ha giurato.. Due Ministri che negano la realtà e la mistificano sono complici di tutto questo Bianchi e il richiamato Speranza.

Dire in questo momento che le scuole sono sicure è da criminali e chi ama disquisire tra Dad e non Dad è un imbecille.

Quando si era in guerra nel 1943 si correva nei ricoveri, a nessuno piaceva stare nei ricoveri al buio per ore ma era l’unico modo che i nostri nonni avevano per mettere in salvo la loro vita e quella dei loro figli.

Lo sapevano bene i londinesi che il 14 novembre del 1940 restarono per ore e ore nelle stazioni e nelle gallerie della Underground per scampare al terribile bombardamento tedesco.

Una considerazione ultima, noi come SBC lo abbiamo detto da subito fin dalla chiusura il 22 dicembre, bisognava prolungare la chiusura delle scuole al 31 gennaio e per la secondaria fino a febbraio per scavallare la curva pandemica e investire un miliardo in sicurezza, per colmare il nulla esistente, altrimenti la scuola si sarebbe chiusa lo stesso e la pandemia sarebbe schizzata in alto per numero di positivi , tasso di positività e decessi

I fatti ci stanno dando purtroppo ragione, le classi in DAD tra qualche giorno saranno 200.000 e fra qualche giorno registreremo altresì l’incremento dei contagi dovuti all’apertura delle scuole, se li registreremo! Perché ora vogliono nascondere anche questo dato giornaliero , come si fa con la polvere sotto il tappeto.

Le scuole che non hanno chiuso de iure per propaganda governativa e per non lanciare un segnale negativo ai mercati si chiuderanno de facto, lasciando però invariato il livello di sicurezza nelle aule.

Gli studenti medi domani protesteranno in tutt’Italia contro un rientro in condizioni non sicure per la loro salute, oggi I docenti francesi sono scesi in sciopero e hanno manifestato in piazza, in Italia i docenti si sono molto lamentati sui social ma sono restati divisi e passivi.

Libero Tassella SBC

Ecco tutti i testi per prepararsi al concorso ordinario 2022 della scuola

Inscriviti al nostro canale Telegram e riceverai gli aggiornamenti in tempo reale.

https://t.me/informazionescuola

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui

Ultime Notizie

InformazioneScuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click. A differenza d'altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.