Press "Enter" to skip to content

Il ministro Carrozza ammette: la legge delega era all'ordine del giorno

Share

 

A seguito delle notizie di stampa sul disegno di legge delega in materia di Istruzione, Università e Ricerca, il Ministero precisa che il testo a cui si fa riferimento è da ritenersi del tutto superato». É il comunicato con cui il dicastero dell’istruzione ha ammesso che il disegno di legge delega su scatti e reclutamento era effettivamente all’ordine del giorno del dibattito in consiglio dei ministri.

Anche se l’articolato, bloccato al cdm e sommerso dalle critiche sindacali, è da ritenersi superato.

Il provvedimento, anticipato da ItaliaOggi martedì scorso e disponibile sul sito www.italiaoggi.it/documenti, secondo rumors ministeriali potrebbe addirittura perdere la parte sull’istruzione, per concentrarsi su università e ricerca. Dopo l’alzata di scudi dei sindacati, in particolare della Flc-Cgil e di Gilda, il ministro Maria Chiara Carrozza ha convocato per venerdì prossimo un vertice con le sigle sindacali per discutere di tutti i temi aperti sul fronte scuola. Probabile che si parli dunque delle progressioni di carriera e del reclutamento, ma anche di una eventuale revisione della durata dei licei e del canale della formazione tecnica e professionale. Sarà probabilmente quella la sede per capire se il ddl delega è definitivamente tramontato o meno.

Alessandra Ricciardi

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.