Press "Enter" to skip to content

Anche la regione Puglia contro la buona scuola

Share

Michele Emiliano, presidente della regione Puglia e appartenente al PD, si schiera contro la buona scuola di Renzi e ricorre alla Corte Costituzionale per fermarte l’obbrobrio partorito da un governo di centro-sinistra che somiglia (e si spinge persino oltre) ad un classico governo di centro-destra. A darne notizia è il quotidiano La Repubblica.

La giunta regionale pugliese ha approvato il ricorso alla Corte costituzionale contro la legge sulla ‘Buona scuola’. L’impugnativa segue il parere depositato lo scorso 10 settembre dall’Avvocatura regionale, richiesto con la mozione approvata all’unanimità nella seduta consiliare dello scorso 31 luglio. E arriva a poche ore dall’inaugurazione della Fiera del Levante disertata dal premier Matteo Renzi, da tempo in rotta di collisione col governatore Michele Emiliano (e bollato come “anti Renzi dallo stesso presidente del consiglio”.

Per l’avvocatura della Regione Puglia esisterebbe, rispetto ad alcune norme del decreto cosiddetto della ‘Buona scuola’, una lesione delle attribuzioni del governo regionale. “Il ricorso ha carattere meramente tecnico – è detto in una nota della giunta regionale – La motivazione non è fondata su una critica di natura politica, ma sul mero intento di tutelare la Regione Puglia su alcuni aspetti del dimensionamento scolastico ed esclusivamente, dunque, riguardo il contenuto dell’articolo 117 della Costituzione”.

Repubblica.it

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.