HomeScuolaCaro bollette, ecco come potrebbe cambiare la scuola già fra un mese

Caro bollette, ecco come potrebbe cambiare la scuola già fra un mese

Il caro bollette mette in ginocchio le scuole, potrebbe essere rivista l'organizzazione

spot_img

Il caro bollette non risparmia la scuola.

Il nuovo governo potrebbe decidere di rivedere l’organizzazione della scuola italiana, almeno (si spera) fino a quando non cesserà l’emergenza energetica e con la speranza che un giorno finisca e si torni alla normalità.

Il ministro attuale Bianchi ha lasciato tutto in sospeso proprio per non prevaricare le azioni del governo che verrà.

Caro bollette, collegio dei docenti online e settimana corta

Il primo provvedimento che potrebbe essere preso riguarda la settimana corta, adottare l’orario europeo così come avviene in modo più diffuso nelle regioni del Nord, in modo da non scaldare gli istituti scolastici il sabato e la domenica e sfruttare così anche in alcuni pomeriggi il calore della mattinata scolastica.

Le decisioni dovrebbero essere prese su base regionale in funzione del clima invernale. Al Nord è più freddo del Sud.

Il Friuli Venezia Giulia si sta già muovendo

Il Friuli Venezia Giulia si sta già muovendo in questo senso, addirittura si pensa ad una nuova figura da istituire nelle scuole: un referente per il risparmio energetico.

Un po’ come avvenne con l’emergenza pandemica del covid, ogni scuola dovette individuare una figura che coordinare il tutto e che fosse a contatto con le ASL.

Così probabilmente sarà in Friuli Venezia Giulia per far fronte al caro energia.

Il governo regionale ha già coinvolto l’USR che dovrebbe istituire una rete di referenti che dovrebbero anche coordinare eventuali spostamenti degli studenti e coordinare poi i rientri pomeridiani.

Al tavolo dovrebbero sedere anche i comuni per garantire le lezioni agli alunni della scuola primaria e dell’infanzia.

Il modello friulano potrebbe essere adottato anche nelle altre regioni

Certo è che le lezioni per gli studenti potrebbero così cambiare: lezioni al mattino in una determinata scuola e al pomeriggio in un’altra, settimana corta e pure alcune lezioni in DAD.

Lo stesso disagio lo vivranno gli insegnanti che dovranno fare la spola fra un istituto ed un altro con a seguito la propria classe.

Ecco tutti i testi per prepararsi al concorso 

Iscriviti al nostro canale Telegram e riceverai gli aggiornamenti in tempo reale.

https://t.me/informazionescuola

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.
Seguiteci anche su Twitter
informazione scuola telegram

Informazione Scuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

altre news