Press "Enter" to skip to content

Cercasi docenti – Reclutamento: graduatorie ad esaurimento, di merito e d'Istituto

Share

Il reclutamento dei docenti avviene tramite l’utilizzo di tre diversi tipi di graduatoria:
– Graduatoria ad esaurimento
– Graduatorie di merito
– Graduatorie d’Istituto

Ogni anno in base ai posti che si rendono disponibili sule cattedre delle scuole statali, vengono attinti dalle  graduatorie di merito (50%) e dalle graduatorie ad esaurimento (50%) i docenti per l’immissioni in ruolo, ovvero per la stipula di contratto a tempo indeterminato.

Graduatorie ad esaurimento
Nelle  graduatorie  sono iscritti i docenti provvisti di abilitazione all’insegnamento. Le graduatorie sono strutturate su base provinciale, vengono aggiornate ogni tre anni per quanto riguarda i titoli e le posizioni degli iscritti ma sono chiuse all’inserimento di nuovi nominativi. Dal 2008 infatti non è più possibile iscriversi in queste graduatorie che sono pertanto destinate ad esaurirsi.

Graduatorie di merito
Nelle graduatorie di merito sono presenti i docenti vincitori di concorso pubblico a cattedre. Con il nuovo concorso docenti del 2012,  verrà creata una nuovo graduatoria di merito che sostituirà la precedente dell’ultimo concorso del 1999. La nuova graduatoria avrà validità per 2 anni, ovvero il tempo necessario all’immissione in ruolo di tutti i vincitori del concorso.

Graduatorie di Istituto
Le graduatorie di istituto sono articolate in 3 fasce:
– I FASCIA comprende i docenti iscritti a pieno titolo o con riserva, nella I, II, o III fascia delle Graduatorie ad esaurimento
– II FASCIA comprende i docenti abilitati ma non iscritti nelle Graduatorie a esaurimento
– III FASCIA comprende i docenti non abilitati in possesso del titolo di studio valido per l’accesso all’insegnamento

Il Dirigente Scolastico attinge dalle graduatorie di istituto per:
– supplenze annuali o fino al termine delle attività didattiche per la copertura delle cattedre e posti d’insegnamento vacanti e disponibili entro la data del 31 dicembre, che rimangano presumibilmente tali per tutto l’anno scolastico, non coperte dall’Ufficio scolastico territoriale a causa dell’esaurimento della corrispondente graduatoria;
– supplenze temporanee per la sostituzione di personale temporaneamente assente;
– supplenze per la copertura di posti divenuti disponibili dopo il 31 dicembre.

Per la normativa di riferimento e ulteriori informazioni clicca qui

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.